BANGKOK/ZURIGO
25.03.15 - 06:180
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Attimi di panico su volo Swiss, il racconto di due ticinesi

15 minuti di turbolenze hanno creato il terrore sul volo Bangkok-Zurigo. Una coppia ticinese: "Abbiamo visto la morte in faccia". Swiss: "I viaggiatori erano stati informati"

LOCARNO - E chi se lo scorda più quel viaggio in aereo. Un volo Swiss da Bangkok a Zurigo che resterà indelebile nella memoria di una coppia di locarnesi. Un viaggio iniziato lunedì nel modo più tranquillo possibile (alle 12.35 da Bangkok), ma che, a poche ore all'arrivo all'aeroporto di Zurigo, si è trasformato in 15 minuti di inferno: una serie di turbolenze particolarmente forti hanno gettato nel panico i viaggiatori. Attimi di terrore per le 217 persone che erano a bordo. In quel momento hanno temuto il peggio. 

È dalla viva voce di un locarnese che veniamo a conoscenza di quello che è successo. Preferisce restare anonimo. È ancora scosso per quanto accaduto. "Eravamo seduti nei posti anteriori. Mancavano quasi due ore all'arrivo a Zurigo quando l'aereo ha affrontato delle turbolenze talmente violente che pensavamo di morire. È stato come in un film dell'orrore. In diversi si sono sentiti male, tanto che il personale di volo a un certo punto ha chiesto se per caso ci fosse un medico a bordo".

Le turbolenze sono arrivate poco dopo la cena. "Avevamo appena finito di mangiare, quindi puo' immaginare che effetto hanno avuto questi scossoni. L'aereo sembrava fuori controllo. Alcuni hanno iniziato a vomitare. Abbiamo pensato davvero al peggio, per un attimo abbiamo creduto che non ne saremmo usciti vivi da questo viaggio. Per la prima volta mi sono reso conto di quanto fossero importanti le cinture di sicurezza".

Il racconto si ferma qui. Difficile andare oltre. A distanza di diverse ore dai fatti, l'emozione è ancora forte. La compagnia aerea Swiss conferma quanto accaduto. "Dopo 6 ore di volo ci sono state delle turbolenze - ci spiega il portavoce Mehdi Guenin - già prima di partire da Bangkok sapevamo della situazione metereologica, e avevamo informato i viaggiatori che l'aereo avrebbe dovuto affrontare il problema. Non ci sono state dunque sorprese. Purtroppo l'aereo non poteva volare troppo in alto e ha dovuto affrontare in pieno i vuoti d'aria. Sappiamo che la gente si è spaventata, è normale in questi casi, però ci teniamo a precisare che, a parte la comprensibile paura, non ci sono stati problemi al velivolo e l'aereo ha potuto atterrare in orario e in perfetto stato alle 19.30, all'aeroporto di Zurigo".

TOP NEWS Ticino
BIDOGNO
12 min

Il parcheggiatore abusivo è stato estradato in Italia

Fine della corsa per il 42enne, ricercato dal 2016 per questioni legate al traffico di stupefacenti. Qualche mese fa aveva piazzato le sue macchine senza targhe in una proprietà privata del Luganese

VIDEO
CANTONE
1 ora

E voi? La comprereste questa auto?

Parte la campagna nazionale di prevenzione informatica "E lei? Avrebbe detto di sì?"

CASTEL SAN PIETRO
4 ore

Svizzeri un po’ xenofobi e facilmente in disoccupazione

È quanto affermato dall’imprenditore ticinese Alberto Siccardi al telegiornale italiano di Rai 2. Parole che suscitano qualche perplessità…

MENDRISIO
6 ore

Pizzica il capo a rubare dalla cassa, parrucchiera licenziata

È successo in un salone di bellezza momò. E sembra che, dal punto di vista sindacale, ci sia poco da fare

FOTO
LUGANO
14 ore

Sole e caldo, è stato uno Scollinando da record

Almeno 5'000 persone hanno partecipato alla decima edizione dell'evento. La coordinatrice: «Giornata ideale per passeggiare. Abbiamo esaurito le scorte di cibo velocemente»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report