Foto Eros Verdi
+12
CANTONE
14.11.14 - 11:020
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Fine della tregua, tornano pioggia e allarme meteo

A partire da stanotte nuove forti piogge che insisteranno fino a domenica

LUGANO - Si era detto: quella di ieri sarebbe stata solo una tregua. Già da questa mattina sono ricominciate le prime piogge che dovrebbero intensificarsi durante la giornata diventando sempre più abbondanti nel corso della notte.

Per questo motivo MeteoSvizzera ha diramato una nuova allerta meteo di grado 3, a partire da stasera a mezzanotte fino a domenica mattina alle 8.

Ancora forte è quindi il pericolo di piene nella regione del Lago Maggiore e del Lago di Lugano. I livelli dei due laghi calano leggermente fino a sabato, ma permangono rispettivamente nel grado di pericolo 5 e 4.

A partire da sabato, inoltre, si prevede un ulteriore aumento dei livelli dei laghi. Oggi alle 10.20 il Verbano a Locarno era a 196.23 metri, 17 centimetri al di sotto del livello massimo raggiunto ieri mattina. Il Ceresio a Melide, alla stessa ora, si attestava a 271.58 metri, a quattro centimetri dal record delle ultime 24 ore (271.62 metri).

Tra mercoledì mattina e giovedì mattina sono caduti tra 60 e 100 millimetri di pioggia. Il limite delle nevicate è rimasto sopra i 1800 metri. Complessivamente, da domenica sera sono caduti nel Sottoceneri 200 - 250 millimetri, tra l'alta Vallemaggia e il Locarnese fino a 250 - 350 con punte nelle Centovalli fino a 400 millimetri.

Previsioni - Fino a venerdì sera resterà asciutto, in seguito a sud delle Alpi è attesa una ripresa delle precipitazioni. Sabato sono previste a sud delle Alpi piogge estese con neve sopra 1800 metri circa, in calo in serata a 1400 metri. A partire da domenica il tempo sarà variabile con precipitazioni sparse e senza accumuli di rilievo.

Foto eros verdi
Guarda tutte le 16 immagini
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
7 min
Furgone si schianta contro un camion: da ferito esce da solo dalle lamiere
Uno spaventoso incidente quello avvenuto questa sera sulla A2 non lontano da Airolo
CANTONE/ITALIA
2 ore
Emergenza Covid-19: seimila frontalieri hanno perso il lavoro
Si parla in particolare di stagionali attivi nel settore turistico, fortemente colpito dalla pandemia
CANTONE
3 ore
«Abbiamo toccato il picco, ma non è finita»
Il medico cantonale in conferenza stampa dà buone notizie. Ma non è il momento di allentare le misure.
CANTONE
4 ore
Funerali in streaming causa Covid-19
Attraverso tablet, smartphone o pc, i cari possono prendere parte al rito officiato dal sacerdote
BELLINZONA
4 ore
Forzata la porta della Capanna Mognone, parte la denuncia
Si presume che gli autori siano escursionisti che, trovato chiuso causa Covid-19, hanno deciso di entrare con la forza
CANTONE / GRIGIONI
5 ore
Si intensificano i controlli per le festività pasquali
La popolazione grigionese viene spronata ulteriormente a rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta
CANTONE
7 ore
Gobbi: «Appello inascoltato, i Confederati sono venuti in Ticino»
La chiusura del San Gottardo durante il weekend di Pasqua è un'opzione esclusa
BODIO
7 ore
A 185 chilometri orari sul 100, automobilista nei guai
Un 20enne del Locarnese è stato fermato ieri pomeriggio sull'A2.
CANTONE
7 ore
Droga: sequestri, denunce e vittime nel 2019
Sequestri in calo nel 2019, ma aumentano le denunce e le morti per overdose
CANTONE
8 ore
Medacta ottimista per il futuro
«La priorità è ora proteggere la salute e la sicurezza dei dipendenti» ha detto il CEO Francesco Siccardi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile