Foto Davide Rotondo
+1
ASCONA
07.08.14 - 06:040
Aggiornamento : 24.11.14 - 03:24

La donna che lancia i sassi: "E non è una passeggiata"

Cortese e composta sul lavoro, Nadia Pedraita, 47 anni, si trasforma quando ha una roccia in mano. Sabato sfiderà l’agguerrita concorrenza confederata al campionato ticinese di Ascona

ASCONA - Pronta a rompere l’egemonia svizzero tedesca. Nadia Pedraita, 47 anni, di professione ricezionista d’albergo in un prestigioso hotel di Locarno, è una delle partecipanti più accreditate per salire sul podio del prossimo campionato ticinese di lancio del sasso, in programma per sabato sul lungolago di Ascona. E lei, cordiale e composta sul lavoro, quanto grintosa e forzuta quando ha una roccia tra le mani, non si sottrae alla sfida. “Per me è la seconda edizione, l’anno scorso ero riuscita a piazzarmi a ridosso delle prime. Quest’anno sogno l’impresa”.

Per gli uomini il peso del sasso da lanciare è di 22,140 chili, per le donne di 7,050. In mezzo a decine di omaccioni muscolosi, ci sarà anche Nadia. “Visto da fuori – dice – il lancio sembra una passeggiata. Vi assicuro, però, che lo sforzo da fare è importante. Mi alleno tutti i giorni al fiume, o nella zona del Monte Verità. Ho scoperto che può essere uno sfogo, utile per scaricare le tensioni”.

Nadia usa la tecnica olimpica. “Quella del lancio tradizionale, parto da dietro e spingo il sasso in avanti”. E ora cerca pure di coinvolgere le sue amiche. “Voglio partecipare alla gara a squadre, ce l’ho quasi fatta a convincere le mie possibili compagne”.

Oltre un centinaio di partecipanti, un ambiente festoso, centinaia di curiosi. E quel sogno caldeggiato dagli organizzatori. “E cioè di vedere finalmente un ticinese ai primi 3 posti della classifica – ammette Tiziano Broggini, mente dell’evento –. Finora si poteva dire che il lancio del sasso dalle nostre parti era una disciplina nuova. Ora non è più così”.       

Guarda tutte le 5 immagini
TOP NEWS Ticino
CANTONE
8 ore
«Stiamo distruggendo i giovani»
Francesca Rigotti, filosofa ed esperta in dottrine politiche, ospite di Piazza Ticino. Guarda l'intervista video.
CANTONE / CONFINE
14 ore
Sul cellulare le foto dei box svaligiati, dalla dogana all'arresto
Il 20enne è stato pizzicato in sella a una bici rubata la notte stessa.
BASILEA/ LUGANO
16 ore
«Covid, sulle mutazioni troppo allarmismo»
Lo sostiene Thomas Steffen, medico cantonale di Basilea Città. Le sue dichiarazioni faranno discutere.
CANTONE
18 ore
Anziani vaccinati in una scuola elementare: «Il Municipio c'è o ci fa?»
L'MPS critica la scelta di Bellinzona di aprire un centro di vaccinazione per gli anziani alle elementari Nord.
FOTO E VIDEO
MONTECENERI
18 ore
Auto della polizia tamponata da un camion
Il camionista non ha rispettato la segnaletica che indicava la chiusura della corsia di destra
CANTONE
18 ore
In Ticino altri 78 contagi e 4 morti
Nelle ultime 24 ore 9 persone sono state ricoverate in ospedale, 17 lo hanno lasciato.
CANTONE
20 ore
Vendite in leggero calo per Medacta
«Sono molto soddisfatto di come siamo riusciti a proteggere la nostra azienda e i nostri dipendenti» commenta Siccardi
CANTONE
21 ore
Varianti contagiose: «La mascherina resta la soluzione»
Il SIC sulle forme mutate del virus: «È vero, sono fra il 50 e il 70% più contagiose».
LUGANO
23 ore
"Spazio privato" o "ristorante mascherato"? Unica certezza, è aperto
Un'impresa di catering converte la propria cucina da spazio industriale a luogo per pranzi e cenette raffinate
CANTONE
23 ore
Il Ticino che (non) lavora da casa
Da quattro giorni lo smartworking è obbligatorio, almeno in teoria. Ma c'è qualche difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile