LOCARNO
01.03.14 - 15:360
Aggiornamento : 23.11.14 - 23:44

Il progetto di valorizzazione del percorso sull’idrovia Locarno-Milano-Venezia prosegue

LOCARNO - Si è svolto mercoledì scorso a Locarno l’incontro del gruppo di lavoro transfrontaliero per il ripristino dell’idrovia Locarno-Milano-Venezia che raggruppa il Consorzio Villoresi, la Regione Lombardia (Direzione generale Commercio, Turismo e Terziario), la provincia di Novara, l’Associazione Locarno-Milano-Venezia e la Città di Locarno.

 

L'incontro è stato voluto anche per far chiarezza sulla situazione venutasi a creare a Milano a causa delle proteste per la realizzazione di un canale artificiale che avrebbe dovuto collegare senza possibilità di navigazione il sito Expo al Naviglio Grande, progetto che sembrerebbe ora essere stato definitivamente abbandonato. Si precisa a questo proposito che entrambi i percorsi navigabili e ciclabili che seguono i canali Villoresi e Naviglio Grande non vengono compromessi da questa decisione e che il progetto globale di valorizzazione turistica dello storico collegamento in vista di Expo 2015 continua come previsto.

 

Durante la riunione di mercoledì infatti Il presidente del Consorzio Villoresi Alessandro Folli ha in particolare confermato che le opere previste sui canali Villoresi e Naviglio Grande per raggiungere la Darsena in barca entro Expo 2015, come pure la posa e la valorizzazione dei percorsi pedonali e ciclabili che costeggiano le vie d’acqua, verranno ultimate entro marzo 2015. I lavori presso le dighe di Panperduto (conche di navigazione, ostello, museo delle acque italo-svizzere) sono già in stadio avanzato. Per Expo 2015, con trasbordi a Porto della Torre e a Turbigo, dal Lago Maggiore sarà quindi possibile raggiungere la Darsena di Milano anche in barca.

 

Oltre alla valorizzazione e promozione congiunta dell’itinerario di indiscusso fascino tracciato dal Lago Maggiore e dal fiume Ticino, con possibilità di visite a musei, castelli, monti sacri e gastronomia, è attualmente in fase di definizione la collaborazione per il trasporto con barche turistiche da parte del Consorzio Villoresi (proprietario della nuova barca “LO-VE-MI” realizzata grazie a fondi europei provenienti dal progetto interreg idrotour) e della Navigli Lombardi Scarl (che garantisce il servizio turistico sulle tratte attualmente navigabili dei navigli). In quest’ambito è stato consegnata dal Sindaco Carla Speziali al Presidente del Consorzio Villoresi Alessandro Folli la bandiera di Locarno da issare a prua della barca “LO-VE-MI” che inizierà il servizio turistico nel corso del prossimo mese di maggio. Durante l’incontro sono pure stati affrontati temi inerenti il dopo-Expo quali la realizzazione della conca di Porto della Torre la cui inaugurazione è prevista per settembre 2016 e la possibile sottoscrizione di un prossimo progetto interreg da realizzare congiuntamente tra Regione Piemonte, Regione Lombardia e Associazione Locarno-Milano-Venezia.

 

Da rilevare infine che il sito dell’Expo sarà circondato da un canale artificiale con laghetto alimentati dall’acqua proveniente dal Lago Maggiore, acqua che verrà utilizzata inoltre per alimentare le pompe di calore e per climatizzare i vari padiglioni.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

Casellario lindo per i candidati senatori, tranne Xenia Peran

In corsa per la Lega Verde la 56enne ha commesso lo scorso anno un’infrazione grave alle norme della circolazione nel canton Svitto

SPAGNA / CANTONE
2 ore

Si cerca Mattia Alexander Sasselli, scomparso a Barcellona

Non si hanno più sue notizie da sabato 17 agosto. Si esprime in italiano e spagnolo

FOTO E VIDEO
SANT'ANTONINO
3 ore

Veicolo in fiamme sulla "tirata" verso Cadenazzo

Gli automobilisti sono invitati a prestare attenzione. L'auto si trova a lato della strada cantonale, all'altezza del Delcò Mobili

CANTONE
4 ore

Lily Isabel è stata ritrovata in Francia

La donna di 73 anni, vista l'ultima volta lunedì mattina a Locarno, è stata rinvenuta «in buone condizioni fisiche»

FOTO
ACQUAROSSA
5 ore

«Musica e bambini: così le mie mucche fanno il latte energetico»

La singolare filosofia dell'agricoltore Eric Beretta, 40 anni. Il suo progetto: portare una classe scolastica, da settembre a giugno, stabilmente in fattoria. Ci riuscirà?

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile