INTERVISTA
23.11.12 - 09:220
Aggiornamento : 16.11.14 - 10:20

Winter Tales, il gioco da tavolo ticinese

A tu per tu con uno degli autori, il locarnese Andrea Olgiati

VOGORNO – Un’Alice rinchiusa e impazzita, la piccola fiammiferaia custode di un cimitero, il Cappellaio Matto direttore di un ospedale pschiatrico… Questo è Winter Tales, un gioco narrativo da tavolo realizzato dall’illustratore locarnese Andrea Olgiati e suoi due amici italiani di Albe Pavo (Uno studio di progettazione di giochi da tavolo), che è una prima mondiale per il suo genere. “È stato presentato a due fiere e ha registrato in entrambe il sold out”, racconta il giovane di Vogorno.

Come si gioca a Winter Tales?
“Il gioco è ambientato nel Paese dell’inverno che una volta era la patria delle fiabe. I protagonisti sono  personaggi delle favole che dopo i loro racconti hanno preso una certa strada. Per esempio Alice  è impazzita. Questi personaggi si dividono in due fazioni: quella d’inverno e quella di primavera. Starà ai giocatori, che vanno da un minimo di tre a un massimo di sette, portare avanti la storia e cercare di far vincere i buoni o i cattivi raccontando man mano la storia”.

Come mai la scelta di personaggi fiabeschi?
“Siamo dei fan di Tim Burton e quindi abbiamo deciso di realizzare qualcosa di “Dark” con i personaggi delle fiabe. Abbiamo ricostruito la vita di alcuni personaggi dopo la fine dei loro racconti. Nel regolamento del gioco e tutto molto ben spiegato. Oltre ai protagonisti, che vanno dai buoni come la nonna di Dorothy o Pinocchio, ai cattivi come Biancaneve o Mangiafuoco, ci sono anche dei luoghi particolari, come per esempio il mercato delle meraviglie o il manicomio del Cappellaio Matto.

Quando è nata l’idea di Winter Tales?
“L’idea è venuta a un mio amico di Milano già otto anni fa. Mi trovavo nella città del Duomo per motivi di studi e  abbiamo cominciato subito a lavorarci nei ritagli di tempo libero che avevamo. Ma la svolta è arrivata tre anni fa quando a noi si è aggiunto un terzo autore, che è riuscito a regolamentare il gioco. Da quel momento in poi ci siamo portati avanti e l’estate scorsa con Albe Pavo abbiamo finalmente portato a termine il gioco”.

Hai parlato di grande successo alla presentazione del Gioco…
“Sì, grazie a Raven Distribution, Winter Tales ha fatto il suo debutto allo “Spieltage” di Essen e da subito ha riscosso grande successo. Tutte le scatole, circa un centinaio, sono state vendute. A Lucca a un’altra fiera, con noi autori presenti stavolta, abbiamo fatto provare il gioco e anche lì è stato molto gradito dal pubblico. Sono stati in molti a complimentarsi con noi.  In Toscana avevamo trecento copie e non ne è avanzata neanche una”.    

E adesso tocca al Ticino conoscere la vostra opera…
“Domani, sabato, saremo al “Il Papiro” in via Borghese 17 a Locarno dalle 14 alle 18.30, per presentare Winter Tales. Tutti potranno provare questo nuovo gioco e farci tutte le domande che vorranno. Ci tenevo particolarmente poter presentare il nostro gioco in Ticino. Farlo al Papiro è un valore aggiunto perché ho dei grandi ricordi legati a quel posto e il proprietario Fausto è un mio caro amico”.   

Progetti per il futuro?
“Abbiamo in cantiere altri giochi, ma principalmente ci concentriamo su Winter Tales. Come detto il gioco ha avuto molto successo e ora siamo in attesa di un contratto molto interessante con una casa di distribuzione”.

Chi volesse saperne di più può andare a fare visita agli autori a Locarno domani oppure entrare direttamente nel sito del gioco all’indirizzo: http://www.wintertalesboardgame.com/ o su http://www.albepavo.com/.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«I radar? No agli accanimenti»
Norman Gobbi spezza una lancia a favore degli automobilisti. E insiste sulla distinzione tra «prevenzione e far cassetta»
FOTO E VIDEO
COMANO
1 ora
Esplosione al bancomat: «Ad agire? Presumibilmente più di una persona»
Per la Polizia è prematuro parlare della stessa mano dei precedenti colpi. Il portavoce: «Attendiamo i rilievi»
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Le frane bloccano il Lucomagno e la Novena
Diversi metri cubi di roccia sono precipitati sulla carreggiata in territorio di Disentis. Smottamenti anche a Ulrichen e in via Valmara a Brissago
FOTO E VIDEO
COMANO
4 ore
Nuovo assalto al bancomat
Ignoti hanno tentato di far saltare un distributore di banconote della Raiffeisen
LUGANO
5 ore
Beatificata una parente di due noti giornalisti attivi in Ticino
Si tratta di Benedetta Bianchi Porro, sorella di Corrado, esperto in economia, e zia di Rachele, conduttrice televisiva. Afflitta da mille malattie, ha affrontato la vita con coraggio estremo
VACALLO
5 ore
«Ecco perché la portiamo via dal Ticino»
Sindrome di Down, inclusione in salita. Il caso di una bimba di 20 mesi di Vacallo. La famiglia: «Ci trasferiamo in Italia»
BODIO
14 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
15 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
16 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
BEDANO
18 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile