Immobili
Veicoli
tipress
CONFINE
27.01.22 - 09:270

Niente più tamponi per l'Italia

Dal primo di febbraio basterà il certificato Covid. La decisione di Roma

CHIASSO/COMO - Dal mese prossimo non sarà più necessario "tamponarsi" per varcare il confine italo-svizzero. Basterà presentare un certificato 3G. Lo ha deciso il ministro della salute italiano Roberto Speranza, a seguito delle pressioni delle Regioni e degli operatori turistici. 

L'eccezione all'ordinanza italiana sui viaggi dall'estero - prorogata comunque fino a fine febbraio - non riguarda solo il Ticino ma tutta la Svizzera e i paesi Ue. È però particolarmente ben accetta nella fascia di confine, dove già durante le scorse ondate le regole "a intermittenza" di Roma hanno avuto un grande impatto.  

Cosa cambia, in concreto? Per i turisti in ingresso in Italia dalla Svizzera italiana - come da tutta l'area Schengen - ora basterà presentare un green pass "base", ossia un certificato di vaccinazione, guarigione o un test negativo. Un via libera per i ticinesi che vogliono spingersi oltre la fascia di confine, ma anche per i turisti della Svizzera interna, che durante le vacanze natalizie erano calati notevolmente nel Comasco e sul Lago Maggiore. 

Prima delle vacanze di Natale il governo italiano aveva introdotto un requisito aggiuntivo, ossia l'obbligo di un test antigenico (valido 48 ore) o molecolare (72 ore) associato al green pass, per tutti i turisti stranieri. La decisione aveva provocato qualche frizione con Bruxelles, e vive proteste dal settore turistico (ora verrà prorogata fino al 15 marzo ma solo per chi proviene da paesi extra Schengen).

In realtà, il requisito già in precedenza prevedeva delle grosse eccezioni: frontalieri in primis, ma anche gli studenti pendolari, e chi viaggiava per lavoro, non sottostavano all'obbligo di test. Meno chiara l'applicazione per i cosiddetti "turisti della spesa", molti dei quali erano stati rispediti in Ticino dai doganieri italiani sollevando - anche qui - non poche proteste. In seguito all'intervento dell'Associazione comuni italiani di frontiera (Acif) era stato chiarito che erano esentati dal test anche i residenti in Svizzera entro i 60 km dal confine. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Nebbia sul frontaliere che si porta a casa l’auto della ditta
Nasce il Registro dei Veicoli Immatricolati all’Estero. Chi non si iscrive, rischia il sequestro del veicolo.
LAMONE
2 ore
Quattro poliziotti finiscono sotto indagine
Si tratta di un terzo dell'effettivo della Polizia del Vedeggio. E sarebbe coinvolto anche il vicecomandante.
CANTONE
3 ore
Il taglio record nel bosco... dopato dallo scirocco
Una notte tempestosa all'origine del primato ticinese della produzione legnosa
LOSONE
14 ore
Il "re del karaoke" insegna calcio e inglese ai ragazzini
Sfida estiva per lo showman Jimmy Smeraldi: «Abbino pallone e apprendimento della lingua. Ci divertiremo».
CANTONE
17 ore
Turisti spaventati dai lupi? «Il problema non esiste»
I lupi, contrariamente a quanto affermato da Germano Mattei, non influenzerebbero negativamente il turismo ticinese.
CANTONE
17 ore
Il vaiolo delle scimmie «non è il coronavirus»
Giorgio Merlani tranquillizza tutti sulla malattia: «Per contrarla ci vuole un contatto molto stretto e prolungato».
CANTONE
19 ore
Anche in ospedali, cliniche e case anziani si ritorna (quasi) alla normalità
L’andamento epidemiologico attuale permette di allentare ulteriormente le misure di protezione in atto.
POSCHIAVO (GR)
20 ore
L'amo tocca i fili della corrente: pescatore muore folgorato
La tragedia è avvenuta domenica mattina nel fiume Val Pednal, a Li Curt nel Comune di Poschiavo.
CANTONE/SVIZZERA
22 ore
Fa troppo caldo, anche per lavorare?
La colonnina di mercurio sta superando nuovi record già nel mese di maggio
CANTONE
23 ore
I contadini si scagliano contro il Governo: «A quando l'abbattimento?»
A causa del lupo «anche il turismo sta subendo ripercussioni», così Germano Mattei, fondatore di Montagna Viva.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile