Immobili
Veicoli
«Se ci tenete al dialetto, correte in Municipio»
Ti Press (archivio)
CUREGLIA
26.01.22 - 06:000
Aggiornamento : 08:14

«Se ci tenete al dialetto, correte in Municipio»

Ennesima iniziativa di Yor Milano, direttore artistico del TEPSI. Guarda il video inviato a Tio/20Minuti.

«Piano piano – racconta il noto attore – sto coinvolgendo tutti i Comuni della Svizzera italiana. Sarà una simpatica crociata per salvare il vernacolo».

CUREGLIA - «Ci tenete al dialetto? Allora correte in Municipio». Yor Milano, direttore artistico del Teatro Popolare della Svizzera italiana (TEPSI), rilancia la sua crociata in difesa del vernacolo. E lo fa anche in un video inviato a Tio/20Minuti, in cui spiega come funziona questa sua ennesima iniziativa. 

Yor Milano, la gente che ama il dialetto è invitata ad andare in Municipio. E poi?
«Piano piano sto coinvolgendo tutti i Municipi della Svizzera italiana. In realtà saranno gli stessi Municipi a scrivere ai cittadini una lettera. Su questo testo si inviterà chi tiene al dialetto ad andare fisicamente in cancelleria e lasciare una piccola firma. Tutti i Comuni finora hanno dimostrato entusiasmo». 

E in seguito cosa succederà?
«In un secondo tempo mi recherò nei vari Comuni e parlerò con la gente. Fisseremo delle serate informative e divertenti aperte al pubblico, in cui avrò l'occasione di responsabilizzare le singole persone».

Cioè?
«Sarò chiaro. Il dialetto può continuare a vivere solo se ognuno di noi è consapevole di essere una cellula che è parte integrante di una cultura». 

Quanto è difficile fare passare questo messaggio?
«Non è così difficile come sembra. La cosa bella è che in tanti sono convinti. Ci tengono veramente al dialetto. Pensate che abbiamo addirittura anche la "benedizione" di Ignazio Cassis, presidente della Confederazione. Lui mi ha sempre seguito e lo devo ringraziare».

Gli spettacoli del TEPSI sono fermi. Che fine avete fatto?
«Siamo stati bloccati dalla pandemia. Il nuovo spettacolo è pronto. Noi stiamo solo aspettando che il Covid si faccia da parte».

A 83 anni come fa Yor Milano ad avere ancora tutta questa energia?
«Io me ne sento venti di anni. A volte mi chiedono se non vado in pensione. E io rispondo: "No, vado in albergo"»

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOCARNO
1 ora
Lo street food ha conquistato Locarno
Tanto caldo e tanto movimento al Festival del cibo di strada.
FOTO
GAMBAROGNO
7 ore
Muore nelle acque del Verbano
Dramma stamattina nei pressi del Lido di San Nazzaro.
CANTONE
10 ore
Ti mostro il Ticino. Nasce un nuovo lavoro: la visita guidata
Portare in giro gruppi di turisti alla scoperta del Ticino. Ora lo si fa con una formazione specializzata.
CHIASSO
22 ore
Chiasso, investito un ragazzino
L'incidente si è verificato in via Comacini
CONFINE
23 ore
Como, «un carro attrezzi dedicato agli amici svizzeri»
Dopo l'ennesimo caso di sosta selvaggia in città, la promessa del candidato sindaco Alessandro Rapinese
CANTONE
1 gior
«Caldo, sì, ma non proprio tropicale»
Le velature del cielo, causate dalle polveri sahariane, hanno impedito che si raggiungessero i valori da primato
CANTONE
1 gior
Le donne di Unia preparano un nuovo grande sciopero
Mobilitazione il prossimo 14 giugno, ma nel 2023 si scriverà «una nuova pagina della storia delle lotte femministe»
LOSTALLO (GR)
1 gior
Si ferma in autostrada, tamponamento sull'A13
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio all'altezza dello svincolo di Lostallo. Due persone in ospedale
BELLINZONA
1 gior
Travolge la moto nella notte e si dà alla fuga, la polizia cerca testimoni
Un 68enne è rimasto vittima di un pirata della strada venerdì notte a Monte Carasso, a investirlo un'auto scura
LUGANO
1 gior
Tassisti luganesi nel limbo
Non sono ancora stati evasi i ricorsi contro il concorso per i nuovi taxi A. La Città chiede l'effetto sospensivo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile