Immobili
Veicoli
Ti-Press
CANTONE
07.01.22 - 17:100

L'occhio del radar scruta sette distretti

La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.

Due controlli semi-stazionari sono invece in programma a Cadenazzo e Ligornetto.

BELLINZONA - Come ogni venerdì la Polizia cantonale e le polizie comunali comunicano dove, «in ottica di prevenzione della circolazione stradale», saranno effettuati i controlli della velocità mobili e semi-stazionari dal dieci al sedici gennaio.

La prossima settimana i radar mobili saranno piazzati in sette degli otto distretti ticinesi. Non vi sarà alcun controllo solo in Vallemaggia. Particolarmente tartassati saranno il Luganese e il Locarnese dove in totale saranno ben 22 le località che finiranno sotto osservazione. (vedi box). Sono inoltre previsti anche due controlli della velocità semi-stazionari a Cadenazzo e Ligornetto.

Qui di seguito la lista di tutte le località interessate:

Distretto di Bellinzona

Cadenazzo
Sementina
Monte Carasso
Bellinzona
Castione
Giubiasco
Ravecchia

Distretto di Blenio

Malvaglia

Distretto di Riviera

Biasca

Distretto di Locarno

Minusio
Ascona
Locarno
Riazzino
Cugnasco
Gerra Gambarogno
Gordola
Intragna
Quartino
Tenero
Losone
Arcegno

Distretto di Lugano 

Grancia
Pianroncate
Poiana
Bissone
Rovio
Agno
Manno
Maroggia
Bioggio
Morcote

Distretto di Mendrisio

Chiasso
Novazzano

Controlli della velocità semi-stazionari

Cadenazzo
Ligornetto

La Polizia Cantonale ricorda pure che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti con esiti gravi e a volte pure letali», e rinnova l’invito ai conducenti «di rispettare i limiti a tutela della propria incolumità e di quella degli altri utenti della strada».

Le forze dell'ordine poi specificano che da questa lista sono esclusi i rilevamenti con le vetture civetta e i controlli con pistola laser, che «devono essere utilizzati esclusivamente per contrastare infrazioni gravi alla Legge federale sulla circolazione stradale». Inoltre, la misura non si applica ai controlli mobili sulla rete autostradale come da parere negativo espresso dall’Ufficio federale delle strade (USTRA).

La Polizia Cantonale conclude evidenziando «di avere la facoltà di svolgere, straordinariamente, dei controlli non annunciati allo scopo di reprimere infrazioni gravi e garantire la sicurezza degli utenti della strada». I controlli preannunciati, infine, possono non aver luogo a causa di esigenze di servizio o problemi tecnici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
2 ore
Ecco il progetto per il restauro del Pretorio di Locarno
Il Cantone ha scelto la proposta del gruppo interdisciplinare rappresentato dallo studio Bardelli Architetti associati
FOTO
LOCARNO
4 ore
«Avevamo il mondo davanti e pensavamo di poterlo cambiare»
Il 24 aprile del 1971 nasceva il primo evento autogestito in Ticino: il «Cantiere della Gioventù» a Locarno.
CANTONE
4 ore
Il PC-7 Team si allena nei cieli luganesi
Voli acrobatici sopra l'aerodromo di Agno il 1. e il 2 giugno prossimi
LUGANO
7 ore
Due foreign fighters ticinesi, pentiti ma non troppo
Negli ultimi tre anni due ticinesi sono stati condannati per avere combattuto all'estero. Li abbiamo intervistati
CANTONE
13 ore
«Ma quindi casa tua è in affitto?», c'è una nuova truffa su WhatsApp
Che segue una analoga di poco meno di un anno fa. E il consiglio del Centro di cibersicurezza di Berna vale ancora
CANTONE
19 ore
Le api ticinesi stanno un po' meglio di quelle svizzere
I nostri apicoltori sono attualmente impegnati nel raccolto primaverile. «Il miele di quest'anno è di qualità».
FOTOGALLERY E MAPPA
CANTONE
20 ore
Da Breggia a Braggio: alla scoperta dei nostri mulini
Tredici in Ticino e uno in Calanca: ecco le strutture che apriranno le porte durante la Giornata Svizzera dei Mulini.
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
San Gottardo preso d'assalto: 10 km di coda
Durante la notte la situazione si era calmata, ma in prima mattinata era già da bollino nero
CANTONE
1 gior
I frontalieri in telelavoro «vanno regolarizzati»
Un'interrogazione firmata Plr e Ppd chiede al Consiglio di Stato di attivarsi
CUGNASCO GERRA
2 gior
Dieci anni dopo, in memoria di Alan
Giubileo per la Birra Bozz. Il titolare Richy Bozzini porta avanti il sogno del fratello, morto di cancro alle ossa.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile