Immobili
Veicoli
keystone
ZURIGO
06.12.21 - 22:000
Aggiornamento : 23:01

Ecco perché anche i giovani dovrebbero vaccinarsi

Si ha sì un minor rischio di morire, ma sono molti i fattori da valutare.

Da una parte con il vaccino si ha una minor possibilità di contrarre e trasmettere il virus, dall'altra si hanno anche meno possibilità di avere conseguenze a lungo termine nel caso di un'infezione.

ZURIGO - «Sono giovane e sano, il Coronavirus non può farmi del male». Questa è tra le affermazioni che più facilmente ricorrono sui social media. Ma non è corretta.

Le persone giovani e sane hanno effettivamente un rischio inferiore di morire per Covid-19 rispetto alle persone anziane e a quelle con patologie preesistenti. Ma la morte non è l'unica conseguenza negativa che può seguire a un'infezione da Coronavirus.

La ricercatrice austriaca Sylvia Kerschbaum-Gruber lo sottolinea con fermezza: «Un virus non deve necessariamente ucciderti per avere un impatto negativo e duraturo sulla tua vita».

Piuttosto andrebbero considerati i seguenti fattori quando si valuta se vaccinarsi o meno:

1. Un minor rischio di long-Covid: la vaccinazione contro il Covid-19 riduce il rischio di long-Covid in due modi. Da un lato, riduce la probabilità di essere infettati da Sars-CoV-2, dall'altro, fa calare fino al 50% il rischio di long-Covid in coloro che sviluppano un'infezione. Inoltre, la vaccinazione può alleviare i sintomi se si contrae la malattia.

2. Fattori di rischio sconosciuti: non sono solo l'età e le malattie precedenti a rappresentare un rischio con il Covid-19. Anche fattori quali il fumo o l'obesità possono aumentare significativamente il rischio di un decorso grave.

3. Reazione immunitaria uniforme: quanti anticorpi e cellule T il corpo riesce a produrre dopo un'infezione dipende dalla gravità della malattia. Al contrario, dopo la vaccinazione la risposta è abbastanza standard ed elevata senza passare da un malattia che potrebbe essere anche grave.

4. Interruzione della catena dell'infezione: è ormai noto che le persone che sono state vaccinate possono trasmettere il virus, ma in misura molto minore. Tra l'altro sono meno contagiose per lungo tempo. Ciò è in linea con i risultati dello studio prodotto dai ricercatori dell'Università Humboldt di Berlino. Secondo questi calcoli, le persone non vaccinate sono responsabili fino al 91 percento delle infezioni.

5. Ridotta formazione di varianti: la vaccinazione contro il Covid-19 aiuta a ridurre il numero di varianti di Sars-CoV-2 in quanto in grado di prevenire completamente le infezioni o perché gli anticorpi che genera assicurano una guarigione più veloce. Questo concede meno tempo al virus per dare vita a nuove mutazioni.

6. Un aiuto al sistema sanitario: mentre nella prima ondata sono finiti negli ospedali soprattutto gli anziani e chi aveva patologie pregresse, con la comparsa della variante Delta sono sempre di più i giovani toccati dal virus. Tuttavia, la vaccinazione può aiutare anche in questo caso. Lo dimostrano, tra gli altri, i dati provenienti dalla Gran Bretagna: maggiore è il tasso di vaccinazione, minore è il tasso di ospedalizzazione.

7. Prevenzione dagli effetti a lungo termine: gli esperti escludono gli effetti a lungo termine dopo la vaccinazione. Sono invece ancora sconosciuti, almeno in parte, gli strascichi possibili derivanti da un'infezione da Covid-19. Il virus è ancora troppo recente per permettere risposte definitive in questo senso. Vi sono tuttavia prove che dimostrano come il virus possa stabilirsi nel cervello e nelle cellule nervose.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTOGALLERY
LUGANO
29 min
Abbattere le frontiere con il cibo
Il progetto "Umamy" prevede la condivisione delle differenti culture attraverso la consegna di cibo etnico.
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Puntualità (quasi) da record per i treni FFS
Nel 2021 il 91,9% dei convogli è arrivato in orario. È il secondo miglior risultato della storia (dopo quello del 2020)
CANTONE
3 ore
Ecco dove farsi testare il prossimo weekend
Check Point, farmacie ma non solo. Domenica 23 gennaio verrà infatti riproposto anche il Drive-In di Rivera.
CANTONE
5 ore
Covid: 1473 positivi e una nuova vittima
Si registrano anche quattro nuove quarantene di classe e altri 22 contagi in casa anziani
CANTONE
7 ore
En attendant Contact Tracing: «Ormai guarito, mi dicono "isolati"»
La marea di contagi ha ingolfato il Contact Tracing, la testimonianza di chi è stato avvisato quando era ormai guarito
LUGANO
9 ore
Bimbo prega per fare trovare un lavoro al papà
Il commovente messaggio di un bimbo luganese pubblicato sui social da don Emanuele Di Marco, direttore dell'oratorio.
CANTONE
20 ore
«Dei genitori non ci portano più i loro bambini»
Parte dei club sportivi ticinesi hanno deciso, come in vigore per le scuole, di imporre la mascherina ai bambini.
POSCHIAVO (GR)
20 ore
La Valposchiavo fa il pieno di turisti
Nel 2021 ha registrato oltre 80'000 pernottamenti: un record
CANTONE
1 gior
Nuovi positivi a scuola e nelle case anziani
Sono 17 le classi attualmente in confinamento. Nelle strutture per anziani sono 116, in totale, gli ospiti positivi.
CANTONE
1 gior
Telelavoro, ecco quanti sono i furbetti in Ticino
L'Ufficio dell'ispettorato del Lavoro snocciola qualche numero e spiega: «Si rischiano sanzioni e denunce»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile