Immobili
Veicoli
Tipress
CANTONE
03.12.21 - 21:000

La giornata del "booster" agli over16 registra 5'297 iscrizioni

A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici

Il capo sezione Ryan Pedevilla non si dice preoccupato per gli over65 (e over75) che ancora non si sono iscritti: «Sappiamo che molti si recano direttamente dal loro medico»

BELLINZONA - Con le dosi di richiamo è un motore che sta tornando a girare a pieno regime. «Oggi sono state fatte 3’280 vaccinazioni» dice Ryan Pedevilla. Ma i numeri, altrettanto attesi, che fornisce il capo della Sezione del militare e della protezione civile, sono quelli della giornata odierna che apriva il "booster" agli over16 (trascorsi i sei mesi dalla seconda dose): le nuove iscrizioni sono state 5’297, di cui, per fascia d’età, 3’491 sono giunte da persone tra i 50-65 anni; 994 tra 30-50 anni; 290 tra 65-75 anni; 265 over75; 257 under30. 

Il numero sale con farmacie e studi medici - Un numero cospicuo, per un sol giorno, ma non comprensivo di tutte le prenotazioni effettuate oggi, spiega Ryan Pedevilla: «A differenza del passato - dice il capo della Sezione del militare e della protezione civile - stavolta c’è la possibilità di ricevere la dose di richiamo nelle farmacie, questo per chi ha meno di 75 anni, e negli studi medici. Questi numeri saranno tuttavia inseriti nel sistema informatico soltanto al momento della vaccinazione. Sappiamo quante dosi abbiamo consegnato, ma non quando verranno effettivamente utilizzate». Per lo stesso motivo, Pedevilla non si dice preoccupato per quel 25% di over75 (e 40% di over65) che non risulta ancora registrata presso centri cantonali di vaccinazione: «Sappiamo che molti si recano dal loro medico o in farmacia». La strategia attuata per le dosi di richiamo, aggiunge Pedevilla, «punta a una capillarità nella distribuzione del vaccino sul territorio». 

Un ventaglio di opzioni - La vaccinazione di richiamo deve essere effettuata per quanto possibile con lo stesso vaccino utilizzato per le prime due dosi. Per chi si è vaccinato con Pfizer, oltre al centro cantonale di vaccinazione a Giubiasco ci saranno a disposizioni per il richiamo altre opzioni: «Vengono messe a disposizioni altre località, ad esempio la prossima settimana ci sarà Biasca. L’unico centro dove gestiamo due vaccini (anzi tre con Johnson & Johnson) è Giubiasco, negli altri centri - ad esempio quando verrà aperto il Palapenz a Chiasso - ci saranno giornate dedicate interamente a Pfizer. Il numero di vaccinati Pfizer è comunque sensibilmente più basso di quelli con Moderna. È la conseguenza logica dei problemi iniziali di fornitura di Pfizer».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
8 ore
Delitto di Muralto, si va in appello
Lo scorso 1. ottobre l'imputato era stato condannato a diciotto anni di carcere
CANTONE
9 ore
Ticino focolaio di legionellosi
A favorire la diffusione di questa patologia polmonare vi sarebbero fattori ambientali (come l'inquinamento).
CANTONE
12 ore
AAA insegnanti cercansi: «Ma poi lasciamo quelli ticinesi oltre Gottardo»
Un'interpellanza del deputato Seitz punta il dito contro il "protezionismo" del DFA
CANTONE
13 ore
Confermare i provvedimenti anti-Covid «è inevitabile»
La risposta del Governo ticinese alla consultazione federale. Ma si chiede una rivalutazione a fine febbraio
CANTONE
14 ore
Diverse quarantene di classe e nuovi contagi nelle case anziani
Il virus sembra frenare, ma nelle ultime 24 ore aumentano i ricoveri e si registra un nuova vittima
FOTO
CANTONE
14 ore
Un inizio settimana... infuocato
Questo lunedì comincia con un cielo spettacolare e temperature elevate
CANTONE
16 ore
Cosa c'è dietro il rincaro dei prodotti alimentari?
Costi logistici. Rincaro delle materie prime e degli imballaggi. Sono le variabili in gioco
CANTONE
18 ore
«Sono quasi contento che la neve non sia arrivata presto»
Apertura parziale di diversi comprensori invernali ticinesi. Frapolli: «Ma la stagione non è ancora iniziata»
CANTONE
18 ore
Tassisti che non riescono più a pagare il leasing
Le misure anti-Covid mettono in difficoltà la categoria che non riceve più aiuti economici. L'appello alla politica
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Oltre 500 bambini lo hanno fatto o lo hanno prenotato
In 240, tra i 5 e gli 11 anni, hanno ricevuto oggi la prima dose a Giubiasco
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile