Immobili
Veicoli
Reuters
CANTONE
03.12.21 - 10:060
Aggiornamento : 11:15

Nelle ultime ventiquattro ore, in Ticino 186 contagi

Sono 67 i pazienti Covid che attualmente si trovano negli ospedali del nostro cantone

BELLINZONA - Altri 186 contagi e nessun decesso. Sono questi i dati relativi alla pandemia registrati in Ticino nelle ultime ventiquattro ore, come fanno sapere oggi le autorità sanitarie cantonali. Il numero complessivo delle infezioni da coronavirus sale così a quota 39'484. Quello dei morti resta a 1'014.

Nelle strutture sanitarie ticinesi, attualmente sono ricoverati 67 pazienti Covid (ieri erano 64). Di questi, otto si trovano in cure intense (numero invariato rispetto a ieri).

 

Tredici classi in quarantena - Nelle scuole ticinesi sono scattate altre tredici quarantene di classe. La misura riguarda i seguenti istituti: Scuola dell’infanzia Nord di Bellinzona (1 sezione), Scuola elementare Nord di Bellinzona (1), Scuola elementare di Monte Carasso (1), Scuola elementare di Paradiso (2), Scuola dell’infanzia di Riva San Vitale (1), Scuola elementare di Sementina (1), Scuola elementare di Stabio (1), Scuola elementare di Breganzona (1), Scuola elementare di Cademario (1), Scuola elementare di Pregassona-Probello (1), Scuola elementare di Novaggio (1), Scuola elementare di Sessa (1).

Considerando le quarantene scattate negli scorsi giorni, negli istituti scolastici ticinesi sono attualmente 61 le sezioni in confinamento (su un totale di circa tremila presenti in tutto il cantone).

Il numero delle quarantene di classe - lo ricordiamo - è esploso durante lo scorso mese di novembre, quando erano quasi un centinaio. Mentre a settembre ne erano state segnalate 21 e a ottobre 26.

Una situazione, questa, che ha indotto le autorità cantonali a correre ai ripari. Le quarantene di classe riguardano infatti soprattutto bambini delle scuole elementari, dove attualmente non c'è l'obbligo di mascherina. Le cose cambieranno a partire dal prossimo lunedì, quando tale misura sarà introdotta per gli allievi di quarta e quinta. E resterà in vigore almeno fino alle vacanze di Natale.

Un guarito in casa per anziani - La situazione migliora nelle case per anziani ticinesi. Nelle ultime ventiquattro ore non sono stati accertati nuovi contagi, mentre un residente è guarito. Sono attualmente quattro quelli positivi in tre strutture. È quanto si evince dall'odierno aggiornamento dell'Associazione dei direttori delle case per anziani della Svizzera italiana (ADICASI).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
3 ore
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
4 ore
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
5 ore
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
6 ore
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
7 ore
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
10 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
11 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
12 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
13 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
17 ore
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile