Immobili
Veicoli
Deposit
CANTONE
06.12.21 - 08:040
Aggiornamento : 11:57

Boomer verso la pensione: «Aziende, mettetevi sulla buona strada»

In vista del pensionamento di massa dei boomer è necessario, secondo l'AITI, puntare di più sulle condizioni di lavoro.

L'idea è quella di offrire più vantaggi e servizi ai lavoratori, come ad esempio palestra, cambio gomme, sconti flotta e per il ristorante.

LUGANO - L’era dei baby boomer sta tramontando. Presto la generazione più numerosa attiva nel mondo del lavoro si farà da parte, e le imprese svizzere dovranno riempire, secondo l’Associazione Industrie Ticinesi (AITI), un buco di ben 800mila posti di lavoro all’orizzonte 2030. 

Aziende calamita - Ma come faranno le imprese a far fronte al pensionamento di massa? Le parole d’ordine sono attrattività e responsabilità. E, proprio secondo questi criteri, AITI ha sviluppato una piattaforma per permettere alle aziende ticinesi di ottimizzare le condizioni di lavoro del loro personale e diventare più competitive nell’attuale mercato del lavoro. 

Condizioni lavorative - Il portale è uno strumento per aiutare le imprese ad imboccare questa strada, spiega Nicola Giambonini, responsabile per la responsabilità sociale d'impresa di AITI. «L’attrattività di un’azienda non è fatta solo di stipendi, ma anche di condizioni di lavoro. Qui facciamo incontrare domanda e offerta, collegando il benessere del personale a quello delle imprese». 

Cambio gomme o buono spa? - Svariati i potenziali servizi e vantaggi dei quali i collaboratori delle aziende che aderiscono al progetto, al via da gennaio, potranno beneficiare: dal baby sitting alle palestre, dagli sconti in bar e ristoranti ai buoni per la spa, dagli sconti flotta e per il cambio gomme alla consulenza finanziaria e professionale. 

Gestire i problemi, trovare soluzioni - La piattaforma propone inoltre dei servizi pensati per semplificare la vita alle imprese e permettere loro di gestire al meglio le situazioni più delicate. E Giambonini offre un esempio: «L’azienda avrà la possibilità di delegare a un collaboratore esterno tutto ciò che riguarda situazioni di malessere che il personale può voler segnalare. Questa figura permette al dipendente di esprimersi in maniera anonima e può guidare l’impresa nella risoluzione della problematica». 

Anche per i più piccoli - L’adesione alla piattaforma, assicura Giambonini, è stata pensata anche per le numerose piccole e medie imprese presenti in Ticino, perché parte dei costi sono proporzionali al numero di dipendenti. «Acquistando la licenza di accesso alla piattaforma di welfare, e dunque ai vantaggi ad essa legati, un’azienda può incrementare la sua competitività mantenendo contenuti i costi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PURA / CASLANO
4 ore
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
CANTONE
6 ore
In Ticino aumentano i ricoverati e c'è un nuovo decesso
Salgono i pazienti Covid ospedalizzati a causa del virus, ora 163, di cui 17 in cure intense.
CANTONE
1 gior
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
AIROLO
1 gior
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
1 gior
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
1 gior
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
1 gior
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
2 gior
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
2 gior
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
2 gior
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile