Immobili
Veicoli
Foto "Orto a scuola"
LUGANO
01.12.21 - 08:000
Aggiornamento : 10:39

«Con l'Orto a scuola i bambini imparano a prendersi cura della natura e del gruppo»

Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".

Tra gli obiettivi, insegnare ai bambini a osservare prima di agire, con e non contro la natura. Il modulo didattico, come ci spiega la coordinatrice Alice, coinvolge i partecipanti nella ricerca di una soluzione idonea, valorizzando fantasia, errori e punti di vista diversi

BESSO - Lavorare con e non contro la natura. Si parla di orto, ma il concetto sui cui basa questo progetto potrebbe venire esteso a ogni ambito della vita. Soprattutto si parla di bambini, perché a quell’età c’è una nuova sensibilità ambientale che ha grande possibilità di attecchire.  

Sarebbe tuttavia riduttivo concentrare nella sola coltivazione di piante, fiori e ortaggi, il progetto di Permacultura di “Orto a Scuola” che ha preso avvio in queste settimane con tutte le classi delle Scuole elementari di Besso. «È molto altro. Per i bambini significa nel concreto capire come funziona un processo naturale all’interno di un sistema» spiega a Tio/20Minuti Alice, la coordinatrice del gruppo che assieme a Ronnie, Nadia e Paola, nonché ai maestri ha dato il via a questo flusso. L’iniziativa, promossa dall’Associazione “Orto a Scuola”, viene sostenuta dalla nostra testata, assieme al Dipartimento del Territorio e ad Alleanza Territorio e Biodiversità. 

Un progetto, si diceva, concretamente costituito da 9 cassoni rialzati, che verranno posti nel giardino della scuola e un cassone interno usato come serra. La “progettazione in Permacultura”, pur seguendo il ritmo delle stagioni, non conosce stagioni morte tra un anno e l’altro, per cui, come modulo didattico, ben si presta ad accompagnare la crescita dei ragazzi durante l’intero percorso scolastico.  

Dopo l’osservazione si passa alla progettazione poi alla realizzazione dei contenitori che accoglieranno i semi. I bambini sono invitati a riflettere sulle conseguenze di ogni loro azione. Al centro di questo approccio, messo a punto negli anni ‘70 dagli australiani Bill Mollison e David Holmgren, ci sono queste etiche: la cura delle persone, la cura del suolo e la cura del futuro. «A partire dai cassoni rialzati che gli allievi costruiranno utilizzando materiali di recupero o in eccesso, nel concreto forniti dalla ditta Gambar Trasporservice Sagl di Stabio» esemplifica Alice.

A differenza dello sfruttamento classico della natura, la progettazione in Permacultura non distrugge, ma inserisce strumenti per accrescere la biodiversità. Ogni elemento vegetale aggiunto ai cassoni si lega a un contesto e lo arricchisce creando “corridoi di biodiversità”, dove farfalle, insetti e uccellini sono benvenuti. L’abilità sta nel farlo in maniera armoniosa secondo i modelli naturali della natura. «Dovrete essere il più creativi possibili» dice la coordinatrice rivolta ai “giovani Permacultori in erba”. Soprattutto senza paura di sbagliare, «perché in quanto orto sperimentale, l’errore è umano e concesso».

Non solo orto, pur con tutte le sue peculiarità, ma anche terreno per sviluppare un lavoro di gruppo. Un bell’esempio di “sociocrazia” dove, spiega la coordinatrice, «le decisioni vengono prese in modo condiviso e collettivo. Un processo in cui l’obiezione e il punto di vista diverso diventano lo spunto per trovare la soluzione idonea al gruppo».

Non sono solo Semi, perché dentro di essi vi è racchiuso un mondo migliore.

Green logo
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOCARNO
13 ore
Lo street food ha conquistato Locarno
Tanto caldo e tanto movimento al Festival del cibo di strada.
FOTO
GAMBAROGNO
19 ore
Muore nelle acque del Verbano
Dramma stamattina nei pressi del Lido di San Nazzaro.
CANTONE
22 ore
Ti mostro il Ticino. Nasce un nuovo lavoro: la visita guidata
Portare in giro gruppi di turisti alla scoperta del Ticino. Ora lo si fa con una formazione specializzata.
CHIASSO
1 gior
Chiasso, investito un ragazzino
L'incidente si è verificato in via Comacini
CONFINE
1 gior
Como, «un carro attrezzi dedicato agli amici svizzeri»
Dopo l'ennesimo caso di sosta selvaggia in città, la promessa del candidato sindaco Alessandro Rapinese
CANTONE
1 gior
«Caldo, sì, ma non proprio tropicale»
Le velature del cielo, causate dalle polveri sahariane, hanno impedito che si raggiungessero i valori da primato
CANTONE
1 gior
Le donne di Unia preparano un nuovo grande sciopero
Mobilitazione il prossimo 14 giugno, ma nel 2023 si scriverà «una nuova pagina della storia delle lotte femministe»
LOSTALLO (GR)
1 gior
Si ferma in autostrada, tamponamento sull'A13
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio all'altezza dello svincolo di Lostallo. Due persone in ospedale
BELLINZONA
1 gior
Travolge la moto nella notte e si dà alla fuga, la polizia cerca testimoni
Un 68enne è rimasto vittima di un pirata della strada venerdì notte a Monte Carasso, a investirlo un'auto scura
LUGANO
2 gior
Applausi e risate per il viaggio nel tempo dei Legnanesi
È andato in scena al Lac ieri sera "Non ci resta che ridere". Due ore di piacevole leggerezza
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile