Immobili
Veicoli
Per i ticinesi "Black Friday" è sinonimo di elettrodomestici e abbigliamento
Davide Giordano
Lugano
26.11.21 - 16:000
Aggiornamento : 17:30

Per i ticinesi "Black Friday" è sinonimo di elettrodomestici e abbigliamento

Sui portali online è andata a gonfie vele l'elettronica con molti prodotti già esauriti appena dopo la mezzanotte

Nei negozi alcuni clienti hanno avuto difficoltà a trovare quello che cercavano in saldo. I più si sono dedicati ai regali di Natale

LUGANO - Saldi, saldi, saldi! Che si acquisti da casa, in un centro commerciale o per le vie dei negozi, una cosa non passa inosservata. Quel meno, seguito da una cifra accattivante e un per cento alla fine. È il giorno dei ribassi, il Black Friday, e i ticinesi tengono in pugno le carte di credito, pronti a fare acquisti pazzi. Siamo andati al Centro Lugano Sud per sapere quali sono stati i loro migliori affari.

Prodotti esauriti già poco dopo mezzanotte - La giornata ha origine negli Stati Uniti, con gli americani che si alzano dalle tavole imbandite di Thanksgiving, pronti e pieni per dedicarsi al Natale. Da qualche anno l'evento è stato importato anche in Svizzera per la gioia dei confederati. E come spiega Stephan Kurmann, portavoce di Digitec Galaxus AG, hanno iniziato a fare acquisti già questa mattina prestissimo: «I primi prodotti erano già esauriti appena passata la mezzanotte». Il portale ha ricominciato a fatturare sui saldi tra le 08:00 e le 10:00 del mattino. «Nel 2020, le dinamiche sono state più o meno le stesse. Nel 2019, invece, il momento di pura follia si è riscontrato prima, tra le 07:00 e le 08:00 del mattino, cioè mentre ci si reca al lavoro».

I prodotti preferiti, per quanto riguarda l'online, continua Kurmann, sono «notebook, PC, monitor e smartphone su Digitec, mentre i set della Lego sono in gran voga su Galaxus». A scatenarsi ci sono anche i fini intenditori che hanno finito le scorte di vino e cioccolato del portale.

C'è chi è un po' deluso - Al Centro di Lugano Sud una decina di persone si è prestata alle nostre domande, ma non tutte erano euforiche. C'è chi, come una giovane ragazza che è appena andata vivere da sola, è riuscito a comprare nuovi elettrodomestici; chi, come una coppia di amiche, ha puntato sull'abbigliamento per ridare un po' di vita al proprio armadio e chi è andato con il pensiero dei regali di Natale, ma non ha trovato niente. Una signora ci ha spiegato che proprio per questo dovrà ripiegare sull'online e la cosa non la «entusiasma».

Alcuni hanno fatto acquisti sia online che nei negozi fisici, anche perché molti prodotti è necessario, ci hanno spiegato, «vederli, toccarli con mano». I meno fortunati hanno trovato quello che cercavano, ma senza lo sconto del Black Friday, ma non desistono e, anzi, approfittano del giorno libero per fare tappa in centro a Lugano che, chissà, «magari si trova qualche regalo».

Davide Giordano
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CHIASSO
1 ora
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
3 ore
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
LUGANO
3 ore
«Non era il pianto di mia figlia»
Una 90enne luganese vittima dei "falsi poliziotti". Racconta come ha morso la foglia
CANTONE
16 ore
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
22 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
22 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
23 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
1 gior
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
1 gior
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
1 gior
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile