Immobili
Veicoli
Foto lettore tio/20minuti
AGNO
25.11.21 - 17:270

L'indignazione per lo striscione contro la Legge Covid (e la sua rimozione)

Ha fatto discutere un manifesto comparso ad Agno su una proprietà delle FLP e ben visibile dalla casa anziani

AGNO - «Obbligo di vaccinazione per tutti? No a un inasprimento estremo e inutile della Legge Covid». È questo il messaggio che in queste settimane di agguerrita campagna in vista delle votazioni federali è stato veicolato da numerosi manifesti e striscioni sparsi per tutto il paese. Ma uno di questi striscioni non ha mancato di suscitare indignazione, finché oggi non è stato rimosso.

Il messaggio era infatti stato affisso sul retro di uno stabile situato al civico numero 12 di via Stazione ad Agno. Ed era ben visibile dalle stanze e dagli uffici della vicina Casa di riposo Cigno bianco. Quasi fosse indirizzato ai residenti e al personale attivo nella struttura. «Sono indignato» ci ha detto in questi giorni un lettore, abituale visitatore della casa di riposo. «La pandemia è una sofferenza per i nostri anziani, ne vogliono uscire». E ha aggiunto: «La struttura è una delle più virtuose in Ticino per il tasso di vaccinati tra il personale, si arriva al 95%».

Ma la polemica attorno allo striscione non riguarda soltanto l'indignazione del lettore, bensì anche il luogo in cui era stato affisso: si tratta infatti di uno stabile di proprietà delle Ferrovie luganesi SA (FLP). Sembra che sia stato piazzato da un inquilino. «È fuori luogo che su una proprietà di un'azienda pubblica venga affisso un messaggio a favore o contro un oggetto in votazione» ha sottolineato il lettore.

E infatti le FLP sono prontamente intervenute: «Siamo stati informati questa mattina e immediatamente abbiamo rimosso lo striscione. Verificheremo se si tratta veramente di un nostro inquilino» ci ha confermato il direttore Roberto Ferroni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
25 min
In piazza per una riduzione delle ore lavorative
Prevista una manifestazione per sabato pomeriggio, organizzata da Sciopero per il clima
LUGANO
4 ore
Chi se ne va da Lugano?
La Città ha presentato oggi il suo bilancio demografico
CANTONE
4 ore
Altro incidente e traffico di nuovo in tilt
Dopo lo scontro fra auto e furgoncino di stamattina, nuovo incidente sull'A2.
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
«È ora di prendere decisioni forti contro il caro benzina»
Per il Consiglio federale non è il momento di adottare provvedimenti. La reazione di Marco Chiesa
CANTONE
7 ore
I rifugiati ucraini si spostano a Bellinzona
Ad accogliere i nuovi arrivati sarà ora la struttura della Protezione civile presso la casa anziani comunale.
CONFINE
8 ore
Centovallina: «Bloccati per 8-9 giorni»
Il sindaco di Re in Valle Vigezzo sulla frana che ha colpito la statale 337
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
Coi ponti festivi, altre code al San Gottardo
Per Ascensione, Pentecoste e Corpus Domini, sono previsti disagi al traffico sull'autostrada A2
LOCARNO
10 ore
Da una cucina, fiamme e fumo
Via San Jorio si risveglia tra le sirene dei pompieri a causa di un incendio in una palazzina.
CANTONE
11 ore
Casi in netto calo e ospedali che si svuotano
I nuovi positivi sono 66. Negli ospedali restano ricoverati 52 pazienti per Covid. Due sono in terapia intensiva
LOCARNO
11 ore
Due intossicati e un ferito nell'incendio in via San Jorio
È questo il bilancio del rogo divampato stamattina poco prima delle 7.30 a Locarno.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile