Immobili
Veicoli
Ti-Press
CANTONE
24.11.21 - 14:080
Aggiornamento : 17:38

Il Consiglio di Stato approva il piano d'azione contro la violenza domestica

Il fenomeno (in crescita) ha numeri impressionanti: «Nel nostro cantone tre interventi al giorno in ambito familiare».

Il Governo ticinese segue i dettami dati dalla Convenzione di Istanbul del 2018. E i suoi quattro assi d'intervento, ovvero prevenzione, protezione, perseguimento e politiche coordinate. «Solo lavorando insieme potremo contrastare questa piaga».

BELLINZONA - «La violenza domestica provoca molto più dolore dei segni visibili di lividi e cicatrici. È devastante subire abusi da qualcuno che ami e pensi che ti ricambi». L'aforisma della politica statunitense Dianne Feinstein fotografa in maniera perfetta una delle piaghe che affligge la nostra società.

Per combattere la violenza domestica - che nel 72% dei casi ha come vittima una donna - la Svizzera ha sottoscritto la Convenzione di Istanbul nel 2018 e oggi il Consiglio di Stato ha approvato il piano d'azione cantonale contro questo triste fenomeno. Un piano che è stato presentato oggi durante una conferenza stampa a Bellinzona. «La violenza domestica - ha esordito il Presidente del Governo Manuele Bertoli - ha ormai assunto un dimensione preoccupante e non si limita più a un fatto privato».

Tre interventi al giorno in Ticino - Benché molti casi restino ancora sommersi, i dati relativi al 2020 sono infatti impressionanti sia a livello nazionale che ticinese. «In Svizzera ci sono stati 20'123 reati in ambito domestico», elenca il Direttore del DECS. «Nel nostro cantone abbiamo invece registrato 607 infrazioni in ambito familiare e più di mille interventi di polizia. In pratica tre interventi al giorno. Questo ci dà la dimensione del fenomeno».


Screenshot

«In Ticino si è già fatto molto» - Un fenomeno che il Governo intende combattere tramite il Piano d'azione che rientra come «compito prioritario» nel Programma di legislatura 2019-2023 del Consiglio di Stato. Il documento presentato oggi mostra per la prima volta il sistema d’intervento e di sostegno cantonale nella lotta contro la violenza domestica, promuovendo la rete territoriale attiva nel nostro cantone, che negli anni ha agito con impegno per prevenire la violenza domestica e per proteggere le vittime. «In Ticino si è già fatto molto. È però necessario lavorare di più e meglio in un piano sistemico», ha sottolineato Bertoli. «Tutti devono fare la loro parte - amministrazione pubblica e privati - per creare una società migliore».

I quattro assi - Un obiettivo, questo, che il Consiglio di Stato intende perseguire agendo sui quattro assi d’intervento già identificati dalla Convenzione di Istanbul - ovvero prevenzione, protezione, perseguimento e politiche coordinate - attraverso le misure già concretizzate o avviate e le ulteriori misure che verranno identificate. «Il lavoro coordinato - ha precisato il Direttore del Dipartimento delle Istituzioni Norman Gobbi - è fondamentale. Il mio dipartimento da dieci anni segue gli autori di violenza domestica e così facendo migliora la protezione alle vittime». 


Screenshot

Gli fa eco il Direttore del Dipartimento socialità e Sanità Raffaele De Rosa. «Solo l’azione coordinata può portare a risultati concreti per contrastate la violenza domestica. Il piano d'azione vede coinvolti molteplici attori e si amalgama con altre misure messe in atto dal Consiglio di Stato. Va creata una sinergia che coinvolga il cantone, ma anche i comuni». De Rosa - ricordando la campagna lanciata a novembre proprio dal DSS - precisa che 27 donne vittime di abusi e 22 bambini abbiano dovuto rifugiarsi nelle due case protette presenti in Ticino ovvero la Casa delle donne per il Sottoceneri e Casa Armonia per il Sopraceneri. «Dobbiamo fare di più per contrastare questa piaga che riguarda tutti noi. La violenza domestica non è più un fatto solo privato», conclude. «È una ferita nel corpo sociale».

I contatti per chiedere aiuto:

0800 866 866 - Servizio per l’aiuto alle vittime di reati

117 - Polizia

144 - Ambulanza

143 - Telefono amico

147 - Consulenza telefonica per bambini e giovani

0848 33 47 33 - Casa Armonia

078 624 90 70 - Casa delle donne

Screenshot
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
12 ore
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
17 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
18 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
19 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
21 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
21 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
23 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
23 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
1 gior
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
1 gior
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile