Immobili
Veicoli
tipress
LUGANO
04.11.21 - 17:230

«Non vogliamo rubare il Rabadan»

Lugano fa un passo indietro sul carnevale "in fuga" da Bellinzona. Foletti: «Non mettiamo la capitale in difficoltà»

LUGANO - Dietrofront nella partita del Rabadan "conteso" tra Lugano e Bellinzona. In una nota odierna il Municipio di Lugano ha chiarito ufficialmente che «il carnevale rappresenta storicamente la capitale» e di non volere «assolutamente rubare la manifestazione». 

Nei giorni scorsi l'ipotesi di una trasferta sul Ceresio era stata ventilata dal comitato del Rabadan, per evitare un'altra cancellazione causa Covid. La possibilità era stata salutata con entusiasmo dal vicesindaco Roberto Badaracco. 

Oggi il contro-ordine. L'esecutivo luganese «non vede come corretta l'opzione di spostare il carnevale anche per un solo anno» sul Ceresio, si legge nel comunicato. Una comunicazione "neutra" che suona però come una smentita. «Un eventuale intervento a sostegno della tradizione del Rabadan da parte della Città - conclude la nota - potrebbe essere approfondito esclusivamente su richiesta e con l'accordo del Municipio di Bellinzona». 

È la prova - se ce ne fosse bisogno - che il carnevale è diventato una "patata bollente" nei rapporti tra le due città. Nel dubbio, ieri il Municipio della capitale aveva preso tempo, chiarendo di non avere «ancora preso decisioni» sull'edizione di quest'anno. 

E a Lugano, i rapporti tra sindaco e vicesindaco ne risentiranno? «Non c'è stato nessun problema» spiega Foletti contattato al telefono. «Badaracco era entusiasta e quando i giornalisti lo hanno chiamato, ha espresso la sua opinione. Evidentemente ci sono poi delle riflessioni istituzionali da fare, e ci è sembrato doveroso chiarire che non vogliamo rubare il carnevale né mettere in difficoltà il Municipio di Bellinzona». La presa di posizione odierna, assicura il sindaco, è stata «coordinata» con il vice-sindaco. «Ci chiariremo poi a voce nella prossima seduta».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
49 min
«È ora di prendere decisioni forti contro il caro benzina»
Per il Consiglio federale non è il momento di adottare provvedimenti. La reazione di Marco Chiesa
CANTONE
50 min
I rifugiati ucraini si spostano a Bellinzona
Ad accogliere i nuovi arrivati sarà ora la struttura della Protezione civile presso la casa anziani comunale.
CONFINE
2 ore
Centovallina: «Bloccati per 8-9 giorni»
Il sindaco di Re in Valle Vigezzo sulla frana che ha colpito la statale 337
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Coi ponti festivi, altre code al San Gottardo
Per Ascensione, Pentecoste e Corpus Domini, sono previsti disagi al traffico sull'autostrada A2
LOCARNO
4 ore
Da una cucina, fiamme e fumo
Via San Jorio si risveglia tra le sirene dei pompieri a causa di un incendio in una palazzina.
CANTONE
4 ore
Casi in netto calo e ospedali che si svuotano
I nuovi positivi sono 66. Negli ospedali restano ricoverati 52 pazienti per Covid. Due sono in terapia intensiva
LOCARNO
5 ore
Due intossicati e un ferito nell'incendio in via San Jorio
È questo il bilancio del rogo divampato stamattina poco prima delle 7.30 a Locarno.
CANTONE
8 ore
Gli animalisti saranno più veloci del fucile?
Il WWF valuterà un ricorso «dopo aver visto le motivazioni del governo». E invoca un cambio di strategia in futuro
CHIASSO
8 ore
Chiasso vuole "vendersi" meglio
Eventi, economia, demografia, ma anche turismo. Dopo anni difficili Chiasso vuole rilanciarsi.
FOTO
RANCATE
19 ore
Medacta si espande (e assume 300 persone)
L'azienda ha aperto una nuova sede a Rancate e ha in programma investimenti per diversi milioni
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile