Immobili
Veicoli
Ti-Press (Samuel Golay)
LUGANO
04.11.21 - 16:120

Davanti all'ospedale contro i femminicidi

Il Collettivo femminista "Io l’8 ogni giorno" chiede aiuti concreti quando una donna violentata arriva in ospedale

LUGANO - Erano davanti all'ospedale. Mai luogo fu più azzeccato per parlare di violenza sulle donne. Già, perché le donne in ospedale ci arrivano a volte con i lividi e i segni di violenza.  Basti pensare che da inizio anno in tutta la Svizzera sono già 25 le donne uccise. In Ticino la polizia riceve in media 4 chiamate al giorno per casi di violenza domestica. «Un dato anche questo sicuramente sottostimato perché la maggior parte delle violenze avvengono senza che siano poi segnalate e denunciate» fanno notare le donne del Collettivo femminista "Io l’8 ogni giorno" che oggi si sono date appuntamento proprio all'esterno dell''Ospedale Italiano di Lugano. Si tratta della seconda azione contro i femminicidi con la quale il Comitato intende sensibilizzare sulla necessità «che le donne possano trovare rapidamente luoghi dove essere ascoltate e credute». La loro presenza davanti a un ospedale si giustifica col fatto che i pronto soccorso sono confrontati con il fenomeno della violenza ma non sembrano avere i mezzi e le risorse necessarie per diventare un punto non solo di cura, ma anche di segnalazione, sostegno e accoglienza. «È assolutamente indispensabile che le donne che finiscono in ospedale a seguito di maltrattamenti o abusi sessuali trovino servizi e strutture che possano aiutarle e personale specificatamente formato per gestire situazioni delicate come queste» ribadiscono. 

Il Collettivo chiede in sostanza l'introduzione di una formazione obbligatoria per il personale sanitario sul tema della violenza di genere, e l’introduzione di una sorta di codice di soccorso specifico per le donne vittime di violenza sul modello del codice rosa esistente in Italia. Inoltre chiedono l’obbligo da parte dei sanitari di fornire alle donne tutte le informazioni relative ai servizi e ai numeri di aiuto per le vittime, e di creare all’interno dei pronto soccorsi cantonali di consultori specializzati per il sostegno alle vittime di violenza.

Ti-Press (Samuel Golay)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
21 ore
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
AIROLO
1 gior
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
1 gior
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
1 gior
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
1 gior
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
1 gior
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
1 gior
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
1 gior
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
1 gior
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
1 gior
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile