tipress
La vedova Zappa
LUGANO
18.10.21 - 20:290
Aggiornamento : 19.10.21 - 09:23

Morta la vedova Zappa, appello ai creditori

Si è spenta a 67 anni una delle protagoniste della cronaca giudiziaria ticinese

Accusata di avere assoldato un killer per uccidere il cognato, era stata scagionata. Ma mai risarcita. L'annuncio sul Foglio Ufficiale

LUGANO - Se ne è andata in silenzio, lontano dai riflettori. Ma forse non lontano dai creditori. La vedova Zappa, al secolo Christine Susanne Zappa-Bauch, è stata una delle protagoniste della cronaca giudiziaria recente in Ticino. È deceduta a 67 anni: a darne la notizia curiosamente non è un annuncio funebre, ma il Foglio Ufficiale del Canton Ticino. 

Moglie del noto calciatore Giampietro Zappa, morto nel 2005, la vedova era stata arrestata quattro anni dopo con l'accusa di avere assoldato un killer per uccidere il cognato, con cui aveva ingaggiato una contesa ereditaria. Scagionata, aveva intentato una causa civile di risarcimento alla Confederazione. Il decesso, si apprende, risale al 19 settembre scorso.

Ora, per assurdo, di nuovo un'eredità "contesa" sembra essere all'origine della grida pubblicata sul Foglio Ufficiale. Gli eredi della Zappa-Bauch, si legge, hanno chiesto l'allestimento di un inventario pubblico, invitando eventuali creditori della defunta a farsi avanti.

La situazione finanziaria della 67enne non era delle più rosee, stando a quanto da lei descritto ai media negli anni dopo il processo. Estenuata dalle spese legali, non aveva ricevuto alcun risarcimento dalla Confederazione per il periodo passato in carcere. In un'intervista rilasciata a tio.ch/20minuti nel 2014 affermava di fare «fatica ad arrivare a fine mese». 

L'avvocato Rossano Bervini, che assistette la donna fino al Tribunale federale, si limita a dire che i giudici supremi hanno confermato la sentenza della Corte dei reclami penali. Nessun indennizzo per i 233 giorni trascorsi dalla donna dietro le sbarre. Il legale non fornisce altri dettagli, in quanto «tenuto al segreto professionale anche dopo il decesso dell'assistita». 

Ora sarà la Pretura di Locarno Campagna a occuparsi degli ultimi strascichi - finanziari - del caso Zappa. Eventuali creditori sono invitati a farsi avanti entro il 17 dicembre. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
CANTONE
8 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
8 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
9 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
13 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
15 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
15 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
19 ore
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
1 gior
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
1 gior
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile