tipress
MENDRISIO
18.10.21 - 18:380
Aggiornamento : 20.10.21 - 15:17

Ligornetto: la polizia comunale non fa sconti. «Stesse regole per tutti»

Il blocco del traffico nel quartiere ha intasato il Mendrisiotto. E innescato polemiche

Il comandante della polizia comunale Roth: «Ora si tratta di educare gli automobilisti. Per le multe ci sarà tempo». Intanto arrivano richieste di esenzioni, a decine

MENDRISIO - Un lunedì di caos e clacson lungo il confine. Era previsto, e così è stato. La chiusura del nucleo di Ligornetto ha scombussolato il traffico nel Mendrisiotto: il blocco - con tanto di ausiliari posizionati sulla strada - ha fatto imprecare una lunga coda di automobilisti "dirottati" su Stabio, e anche il sindaco Simone Castelletti.

«Oggi qualcuno sorride ma altri quartieri piangono» ha sbottato Castelletti su Facebook. «Non possiamo pensare ognuno al proprio orticello, il traffico è un problema regionale». Ma da Mendrisio ribadiscono che la decisione «ha seguito l'iter legale» e che non si faranno eccezioni, o quasi.

«Abbiamo ricevuto alcune decine di richieste di deroga da parte di cittadini» spiega il comandante della Polizia momò Patrick Roth. «Ogni caso verrà valutato singolarmente dal Municipio, ma sia chiaro che non vi saranno favoritismi e discriminazioni».

Tradotto: il divieto è uguale per tutti, frontalieri e non. «Di base solo gli abitanti del nucleo e chi effettua servizi a domicilio potrà passare» continua Roth. Il comandante concede che «effettivamente oggi si è creato un po' di intasamento sulle strade alternative» ma «la cosa non ci sorprende». La polizia è impegnata nella sensibilizzazione degli automobilisti e prevede che «ci vorranno alcuni giorni per "educare" il traffico ad adeguarsi alla nuova situazione». 

Per ora non sono state emesse sanzioni. E non ce ne saranno, verosimilmente, per tutta la settimana. «Non è nostra intenzione intervenire con la repressione almeno in questa fase» spiega Roth. Salvo eccezioni, anche qui, «nel limite del buonsenso». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
3 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
5 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
6 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
9 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
10 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
11 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
11 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
13 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
CANTONE
22 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile