deposit
LOCARNO
14.10.21 - 06:000
Aggiornamento : 10:14

Paziente critica sul vaccino, la fisioterapista si rifiuta di continuare il trattamento

La disavventura di una paziente che è stata messa alla porta da uno studio di fisioterapia.

La sua colpa? Aver espresso scetticismo sulla campagna vaccinale. «Mi sento discriminata», protesta la donna.

LOCARNO - «Devo annullarti l’appuntamento perché non me la sento di continuare il nostro ciclo di fisioterapia. Ti spedirò al più presto il certificato medico così che tu possa trovare al più presto un altro fisioterapista in grado di aiutarti». Non credeva ai suoi occhi una donna del Locarnese quando, guardando sullo schermo del suo smartphone, si è trovata questo messaggio inviatole dalla sua fisioterapista.

Divergenze d’opinione - Tutto nasce durante il loro precedente incontro, nel quale - «parlando del più e del meno, come accade sempre durante le sedute» - la donna esprime con enfasi alcune osservazioni “critiche” sulla campagna vaccinale e più in generale sul coronavirus. E le confida che per ora ha deciso di non vaccinarsi. Apriti cielo, chiuditi porta (dello studio di fisioterapia). La professionista non si sente più «adeguata» a continuare la terapia e nemmeno le sue due colleghe accettano di seguire la donna nel suo percorso riabilitativo.

«Mi sento discriminata» - «Ritengo che tutti abbiano il diritto di avere un’opinione, naturalmente senza mancare mai di rispetto a nessuno. Ma non si può mettere alla porta qualcuno solo perché non la pensa come te», si sfoga la nostra interlocutrice. «Inoltre - annota - se tutti i medici e tutti coloro che operano nel settore sanitario si comportassero come la mia ormai ex fisioterapista, chi si occuperebbe dei non vaccinati?». Insomma, la donna si sente discriminata: «Non trovo davvero etico e professionale un atteggiamento simile. Mi hanno mandato la comunicazione con un messaggio e non hanno accettato alcun tipo di confronto».

Nessun termine di disdetta - Da noi contattata, l'associazione di categoria Physioticino non ha voluto entrare nel merito del caso esposto. L’avrebbe fatto solamente sulla base «di una precisa e puntuale segnalazione». Cosa che a tutela delle parti coinvolte non è stato evidentemente possibile fare. Da un punto di vista legale viene comunque ricordato che di principio, secondo l’art. 404 del Codice delle Obbligazioni, «il mandato può essere sempre revocato o disdetto da entrambe le parti», senza quindi rispettare un termine di disdetta. «Chi però revoca o disdice il mandato intempestivamente - se la rescissione dovesse mettere in grave difficoltà l’altra parte -, deve risarcire l’altra parte del danno che gliene deriva».

TOP NEWS Ticino
FAIDO
56 min
«Tanta rabbia, da sola non ce l'avrei fatta»
Morena Pedruzzi racconta la lunga strada per uscire dall'incubo dell'attentato di Marrakesh
FAIDO
6 ore
Marrakesh, il racconto dieci anni dopo
Morena Pedruzzi è l'unica sopravvissuta ticinese all'attentato terroristico del 2011. Si racconta in un libro
CANTONE
8 ore
L'Udc non parla con la Rsi
«Troppo parziale». I democentristi domani non commenteranno le votazioni ai microfoni di Comano
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
14 ore
Fiamme dalla canna fumaria, intervengono i pompieri
L'incendio, divampato questa mattina a Cugnasco, si è propagato anche al tetto.
RIVA SAN VITALE
14 ore
A processo per tentato omicidio
Rinviata a giudizio la 43enne che sei mesi fa accoltellò al collo il compagno.
BOSCO GURIN
1 gior
«Rabbia per l'ingiustizia subita...» da Frapolli
Fumata nera dopo gli incontri: niente sconti a maestri e bambini da parte del gestore degli impianti
CANTONE
1 gior
«Aumento delle indennità al Gran Consiglio? No, grazie»
Presentata un'iniziativa parlamentare che chiede lo stralcio dell'automatismo degli aumenti
CANTONE
1 gior
Radar, ecco dove
Come ogni venerdì la Polizia comunica le località in cui potrebbero esserci controlli della velocità.
CANTONE
1 gior
Eoc, terza dose ai dipendenti over 50
L'Ente ospedaliero apre il richiamo vaccinale per i collaboratori a contatto con i pazienti
FOTO
BIOGGIO
1 gior
Sbaglia strada per colpa del navigatore e “sprofonda” in un terreno agricolo
È un'autocisterna la protagonista dell'episodio che si è verificato negli scorsi giorni a Bioggio. Sul posto i pompieri
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile