Archivio Tipress
LUGANO
07.10.21 - 16:270
Aggiornamento : 19:36

Maxi ingorgo, Zali testimone furente: «Sono disservizi inaccettabili per i ticinesi. L'Ustra si scusi»

Il direttore del Dipartimento del territorio punta il dito contro l'Ufficio federale delle strade

Testimone diretto dell'intasamento, il consigliere di Stato racconta la sua risalita faticosa da Mendrisio verso Lugano.

MENDRISIO - La coda diurna di un cantiere notturno (!) sull’A2 all’altezza della Galleria San Salvatore avrebbe paralizzato il traffico su gomma tra Lugano e Mendrisio per quasi tutta la giornata. Si parla di cattiva gestione dei lavori notturni, con la conseguente imprevista chiusura di una corsia autostradale durante il giorno con il risultato che la coda da Lugano si è allungato fino a Mendrisio e oltre. Il condizionale è solo sulle cause, perché sull'effetto - l'immane imbottigliamento - c'è un testimone diretto, e anche piuttosto arrabbiato, il direttore del Dipartimento del Territorio, Claudio Zali, rimasto bloccato per ore nell’ingorgo con migliaia di altri automobilisti.  

«Sono dei disservizi non accettabili per i ticinesi - dice Zali, che alle 15.30 si trovava ancora sulla strada cantonale in territorio di Capolago -. Ormai il danno è fatto, sarebbe gentile se l’Ustra si scusasse con l’utenza quando succedono fatti del genere. La comunicazione spetterebbe a loro… non al Dipartimento del territorio. In questi minuti - continua il consigliere di Stato - l’autostrada scorre, ma io sono tutt’ora bloccato sulla cantonale che è ancora paralizzata». Trovando la coda sull’A2 sono stati in molti ad uscire a Mendrisio per proseguire, si fa per dire, verso Lugano.

«Hanno isolato il Mendrisiotto, bloccando la gente in coda per ore. Ripeto non è accettabile e sono solidale con le migliaia di altri cittadini che hanno perso così soldi e tempo.  L'Ustra dovrebbe segnalare, comunicare e spiegare» conclude Zali, che ora potrebbe essere al Ponte Diga. Se va bene...

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOCARNO
4 ore
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE
5 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
21 ore
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
1 gior
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
CANTONE
1 gior
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
1 gior
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
1 gior
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
1 gior
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
1 gior
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile