Repubblica e Cantone Ticino
Alessandro Simoneschi
CANTONE
30.09.21 - 10:280

Nominato il nuovo Segretario generale del Ministero pubblico

L'incarico è stato assegnato al giurista Alessandro Simoneschi.

Lavorerà a stretto contatto con il Procuratore generale Andrea Pagani e entrerà in funzione il primo gennaio prossimo.

BELLINZONA - Ci sarà presto un nuovo volto al Ministero pubblico ticinese. Al termine di una procedura di selezione svoltasi in più fasi, comprendenti anche un assessment esterno, il Procuratore generale Andrea Pagani ha recentemente proceduto alla nomina di Alessandro Simoneschi quale nuovo Segretario generale.

Il CV - Classe 1974, giurista di formazione, Alessandro Simoneschi si è laureato in diritto nel 2002 all'Università di Friburgo. Successivamente ha conseguito un Master in advanced studies in Business Law (alle Università di Ginevra e Losanna), un Executive Master in Compliance Management (al Centro Studi Bancari dell'Associazione Bancaria ticinese) e un Certificate of Advanced Studies pour la Magistrature pénale (all'Ecole romande de la Magistrature pénale di Neuchâtel). Vanta una lunga esperienza professionale sia nel settore privato - avendo operato in passato per alcuni primari istituti bancari nazionali - sia nel settore pubblico e nell'insegnamento. Dal 2014 è attivo professionalmente come giurista e analista finanziario per l'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) a Berna. È stato inoltre membro della delegazione svizzera al Groupe d'action financière (GAFI) con sede a Parigi. 

Molte funzioni - La creazione della figura del nuovo Segretario generale si inserisce in un più ampio processo di ottimizzazione delle risorse e riorganizzazione amministrativa del Ministero pubblico, si legge nella nota odierna. Simoneschi, la cui entrata in funzione è prevista a partire dal 1. gennaio 2022, sarà chiamato in particolare a collaborare a stretto contatto con il Procuratore generale e a coadiuvarlo per quanto concerne gli aspetti amministrativi delle risorse umane di un Ufficio che (Magistrati compresi) si avvicina alle cento unità, dell'informatica e della logistica, in sinergia con i servizi centrali. Si occuperà anche della gestione finanziaria della struttura, supervisionando gli aspetti contabili nonché l'attività delle cancellerie. Fungerà poi da interlocutore con i partner interni ed esterni (tra cui i servizi della Confederazione e del Cantone, segnatamente con il Dipartimento delle istituzioni e con la Divisione della giustizia). Coordinerà altresì i progetti in ambito informatico, tra cui Justizia 4.0, ed eseguirà infine tutti i compiti puntualmente assegnatigli dal Procuratore generale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
27 min
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
CANTONE
3 ore
Esplosione di casi nelle scuole
Durante il weekend sono state segnalate ben ventidue quarantene di classe (sedici alle elementari).
CANTONE
4 ore
Le novità sui cantieri delle FFS in Ticino
Dal nuovo cantiere di Riviera-Bironico fino alla chiusura (temporanea) dei lavori a Maroggia-Melano
CANTONE
5 ore
Altri 344 contagi e due decessi nel weekend
Salgono a settanta i pazienti ricoverati in ospedale. Sette si trovano nel reparto di cure intense.
LUGANO
5 ore
L'acqua potabile luganese costerà di più
Il 1. gennaio 2022 la tariffa aumenterà del 20%, sia per la tassa di base sia per quella di consumo
CANTONE
7 ore
L'USTRA «irrispettosa» nei confronti del Mendrisiotto
I deputati PPD della regione interrogano il Governo sul progetto per la corsia destinata allo stazionamento dei tir
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
«Senza l'IPG Corona, passeremo un bruttissimo Natale»
Tassisti e altri indipendenti restano senza aiuto economico: con le attuali restrizioni non sarebbe giustificato
LOSTALLO
17 ore
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
LUGANO
19 ore
«Contenti loro, contenti tutti»
Fulvio Pelli dopo la sconfitta alle urne fa gli auguri al Polo Sportivo. «Non brontolo, staremo a vedere»
CANTONE
23 ore
Votazioni federali: due "sì" e un "no" dal Ticino
Il 65,3% dei votanti ha dato via libera alla Legge Covid-19, mentre il 56,1% ha sostenuto l'iniziativa sugli infermieri.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile