Oltre seimila chilometri a cavallo, passando da Lugano
Tio/20minuti
+5
LUGANO
29.09.21 - 06:060
Aggiornamento : 10:17

Oltre seimila chilometri a cavallo, passando da Lugano

L'avventura di tre siciliani in trasferta: «Ci hanno dato dei matti. Adesso dimostreremo loro cosa possiamo fare»

Partiti il 15 agosto da Trieste intendono raggiungere la Sicilia entro metà dicembre. «Viaggeremo anche con la pioggia e la neve».

LUGANO - Ad attenderli c'era anche una ragazza di Melide. Più tardi li avrebbe accolti e sfamati. La solidarietà, d'altra parte, è centrale nel viaggio de "I trekker del Golfo", un gruppo di siciliani che a cavallo intendono percorrere uno dei sentieri del Club Alpino Italiano. «Il più lungo d'Europa», sottolinea Gianni La Piana, uno dei tre coraggiosi cavalieri.

E lungo lo è davvero: ben 6'500 chilometri, da Trieste (sono partiti il 15 di agosto) attraverso l'arco alpino, passando dalla Liguria e poi lungo la Via Francigena (la più importante strada di pellegrinaggio europea dal Medioevo) fino a Castellammare del Golfo, in Sicilia.

Con Gianni ci sono anche Giuseppe Maggio e Vito Lentini. Tre "matti" verrebbe da dire. Un appellativo che si sono visti affibbiare anche "in casa", da altri appassionati d'equitazione. «Una mancanza di fiducia che per noi è uno sprone», spiega Giuseppe, il più anziano dei tre.

La tappa luganese l'hanno scelta per farsi conoscere anche fuori dai confini italiani. E magari per trovare qualche nuovo sponsor. Le magliette "griffate" WR Costruzioni mostrano che qualcuno di buon cuore l'hanno già trovato anche in Ticino. Ma il viaggio, che secondo le loro stime terminerà entro metà dicembre, richiede enormi sforzi finanziari. «Abbiamo calcolato circa 30 mila euro, compresi i costi, già sostenuti, per il trasporto dei cavalli dalla Sicilia a Trieste».

Ovviamente salvo incidenti. Solo per fare un esempio, all'arrivo a Lugano uno dei tre cavalli perdeva sangue dal muso. «Colpa di un albero lungo il tragitto», spiegano. Fortunatamente niente di grave, ma l'imprevisto è dietro l'angolo. Anche perché, sottolineano, procederanno con qualsia condizione meteo. «Affronteremo la pioggia e probabilmente anche la neve».

Proprio per questo la solidarietà, per loro, è fondamentale. Fino ad ora ne hanno ricevuta in tutte le forme possibili. «Ci hanno ospitato a cena, hanno offerto riparo ai nostri cavalli, li hanno persino ferrati. Non possiamo che ringraziare tutti coloro che ci hanno offerto ospitalità».

Ad accompagnarli in questa spettacolare avventura, il vessillo della loro Sicilia. In quei pochi minuti di sosta di fronte al LAC, diversi gli isolani che, notata la triscele, si sono fermati per chiedere informazioni. E qualcuno anche per farsi una foto. La ripartenza, ora, è prevista per giovedì.      

(Qui il contatto mail del gruppo itrekkerdelgolfo@gmail.com).

Tio/20minuti
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
12 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
16 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
17 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
19 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
20 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
23 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
1 gior
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
1 gior
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
1 gior
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
1 gior
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile