Immobili
Veicoli
Ti-Press
Uno scorcio del reparto di oncologia presso la clinica Sant'Anna.
LUGANO
13.09.21 - 13:280
Aggiornamento : 18:33

Adesso Davide può davvero sperare: un'ondata di solidarietà per lui

Il 19enne ha un tumore aggressivo. Deve curarsi a New York, ma i costi sono proibitivi. Successo per la raccolta fondi.

Servivano 300.000 dollari per l'ammissione al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York. Lì il ragazzo riceverà un farmaco specifico. Traguardo raggiunto grazie anche alla tenacia delle sorelle.

LUGANO - Occorreva arrivare a quota 300.000 dollari. Ebbene, la raccolta fondi online per sostenere il giovane Davide, alle prese con un tumore aggressivo, si è trasformata in un'incredibile gara di solidarietà. Il 19enne del Luganese, che in passato è stato curato anche alla clinica Sant'Anna, dovrà volare a New York per sottoporsi a una costosissima cura. Traguardo che ora risulta fattibile. Nella mattinata di lunedì la cifra raccolta ammontava a oltre 310.000 franchi. L'evolversi dell'iniziativa è visibile sulla piattaforma "gofundme.com".

La prima guarigione e il ritorno dell'incubo – A lanciare l'appello erano state le sorelle del ragazzo che già a 17 anni era stato confrontato con la malattia. Nel caso specifico si trattava di un sarcoma di Ewing che aveva colpito parte dell'osso sacro, poi rimossa. Un semestre di chemioterapia, l'intervento chirurgico a Zurigo, il decorso positivamente seguito anche a Lugano. Nella primavera del 2020 tutto sembrava volgere al meglio. A gennaio 2021, però, il tumore ricompare. In una forma ancora più spietata. Con metastasi polmonari. Per Davide inizia un altro periodo di chemioterapia intensa. Solo che stavolta gli effetti non sono quelli sperati. 

Possibile svolta negli USA – La famiglia di Davide si guarda attorno. E scopre che negli Stati Uniti, al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, c'è una possibilità di svolta. Lì Davide avrebbe la possibilità di ricevere un farmaco specifico, ancora sperimentale ma con una buona efficacia. L'ostacolo dei costi di ammissione, però, appare subito insormontabile. Servono 300.000 dollari come deposito iniziale.

Numeri che sorridono – Raccoglierli sembra impossibile, ma si tenta ugualmente questa via. E il successo, in pochi giorni, è strepitoso. Il cambio odierno indica che un franco svizzero è equiparato a 1,08 dollari statunitensi. Anche i numeri dicono che Davide può davvero tornare a sperare. Con la possibilità che nel frattempo l'importo legato alla sua causa cresca ulteriormente. Aspetto di non poco conto visto che i costi a carico della famiglia non si limiteranno alla sola ammissione al centro. 

I ringraziamenti della sorella – Sul sito che ha permesso la raccolta fondi appare anche il ringraziamento di Sara, una delle due sorelle di Davide. «Siamo tutti senza parole… Sarà scontato ma possiamo solo dire grazie. Grazie per aver sostenuto, condiviso, sperato e creato tutto questo in poco più di due giorni.  Assieme abbiamo una forza straordinaria! Possiamo fare di tutto, semplicemente connettendoci e amando. Grazie, dal profondo dell’anima. Adesso si stringono i denti, si sorride e si raccoglie questa forza incredibile che abbiamo ricevuto e che va ben oltre i soldi e ne facciamo tesoro per i mesi che verranno». 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Le donne di Unia preparano un nuovo grande sciopero
Mobilitazione il prossimo 14 giugno, ma nel 2023 si scriverà «una nuova pagina della storia delle lotte femministe»
LOSTALLO (GR)
4 ore
Si ferma in autostrada, tamponamento sull'A13
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio all'altezza dello svincolo di Lostallo. Due persone in ospedale
BELLINZONA
6 ore
Travolge la moto nella notte e si dà alla fuga, la polizia cerca testimoni
Un 68enne è rimasto vittima di un pirata della strada venerdì notte a Monte Carasso, a investirlo un'auto scura
LUGANO
22 ore
Tassisti luganesi nel limbo
Non sono ancora stati evasi i ricorsi contro il concorso per i nuovi taxi A. La Città chiede l'effetto sospensivo
LUGANO
23 ore
Anche in Ticino, previsti aumenti fino al 50%
Il presidente dell'Azienda elettrica ticinese: «Mai mi sarei aspettato una situazione e dei prezzi simili»
VALLE DI BLENIO
1 gior
Al lupo al lupo anche a Olivone
Avvistamenti e predazioni in Valle di Blenio: gli abitanti scrivono al governo
CANTONE
1 gior
Unitas, l'auto-indagine «non è opportuna»
Il Cantone ha rilevato l'audit esterno, e risponde ad alcuni interrogativi sui casi di molestie
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
Importati dei pulcini (infetti) in Ticino
Gli animali sono stati soppressi e l'azienda responsabile è stata posta sotto sequestro
AIROLO
1 gior
Al Gottardo 9 km di turisti
È iniziato l'esodo verso Sud. Con le inevitabili conseguenze sul traffico
CANTONE
1 gior
Sempre meno pazienti Covid negli ospedali ticinesi
Nelle ultime ventiquattro ore nel nostro cantone sono stati registrati 76 nuovi contagi
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile