Keystone
La posa dei nuovi cartelli a Losanna
CANTONE
11.09.21 - 08:000
Aggiornamento : 11:46

Storni: «Meglio 30 km/h che il catrame fonoassorbente». Zali: «Introdurre altri divieti non è la via da seguire»

A Losanna non si potrà circolare sopra tale limite nelle ore notturne. L'idea sarebbe praticabile anche in Ticino?

Il consigliere nazionale socialista ritiene ragionevole la soluzione romanda. Ma il direttore del Dipartimento del territorio ribatte, ricordando che: «Non è solo di notte che si avverte il rumore, ma anche di giorno. La qualità di vita la misuriamo sulle 24 ore tutto l’anno».

BELLINZONA - Il silenzio, si sa, è d’oro e forse proprio per questo a Losanna hanno deciso di imboccare la via più parsimoniosa per abbattere l’inquinamento fonico. Non durante tutta la giornata, ma soltanto nelle ore su cui regna Morfeo. Da lunedì, nella città sul Lemano, scatterà il coprifracasso e le automobili dovranno rispettare un limite di velocità di 30 km/h dalle 22 alle 6 del mattino. 

Spesi trecentomila franchi - La misura si estenderà gradualmente a 120 strade. I primi tratti silenziati saranno quelli situati a bordo lago. Per completare la posa dei 610 segnali con il limite 30 notturno occorreranno circa 7 settimane. Il tempo necessario per estendere la segnaletica fino in centro e nella parte settentrionale della "ville". Il costo annunciato è di 295 mila franchi.

Troppi no ai Comuni- L’idea di introdurre i “30 km/h notturni” piace al consigliere nazionale del Ps Bruno Storni: «Non solo a Losanna, ci sono anche città come Winthertur che vogliono optare per un limite 30 esteso alle 24 h». In Ticino, continua il socialista, si farebbe invece orecchie da mercante: «Troppe volte il Cantone risponde picche alle richieste dei comuni, penso a Minusio, di abbassare la velocità. Anche se in certi posti hanno ridotto dagli 80 al 60-50 km/h». Quando al fatto che il limite notturno sarebbe un cerotto per la sola notte, beh, Storni ribatte che «di giorno molte strade sono già rallentate dal traffico. Non dimentichiamo inoltre che le vie libere la notte portano alcuni automobilisti ad esagerare con il gas».

Zali: «I divieti non sono la prima via da seguire» - Una politica del divieto, quella auspicata da Storni, che al direttore del Dipartimento del Territorio non piace: «Il Cantone - risponde a Tio/20Minuti Claudio Zali - cerca di trovare delle soluzioni attraverso il progresso tecnologico e non imponendo continuamente dei divieti e limitazioni ai suoi cittadini». Anche gli eventuali risultati non sarebbero ottimali: «Considerato che si dovrebbe rallentare la velocità a 30Km/h su molti tratti della rete cantonale, avremmo una situazione insostenibile di aumento dei tempi di percorrenza e di allungamento delle code che in Ticino sono già notevoli. Sono dell’avviso che proporre ulteriori divieti e i relativi controlli di polizia per farli rispettare non sia la prima via da seguire».

Altra critica al catrame - Non così la pensa Storni, che va a rullo compressore sulla strategia nel suo complesso: «Il Cantone preferisce spendere in catrame fonoassorbente». Secondo il consigliere nazionale, il risultati della posa dell'asfalto assorbi-decibel non sarebbero ottimali: «Il risultato del dimezzamento del rumore, meno 3 decibel (dB), degrada dopo qualche anno a -1 dB e in un decennio in pratica svanisce». 

Zali: «Il rumore non c'è solo di notte» - Il direttore del Dt difende invece i risultati si qui ottenuti (in linea con le indicazioni provenienti da Berna): «Siamo convinti che le soluzioni da proposte -votate dal parlamento-, e che stiamo attuando in molti tratti del nostro cantone, siano appoggiate dalla popolazione. I risconti positivi laddove è stato posato il materiale fonoassorbente sono parecchi e continui». Zali conclude ricordando che: «L’asfalto fonoassorbente fornisce vantaggi sulle 24 ore e quindi non solo con riduzioni notturne della rumorosità, non è solo di notte che si avverte il rumore, ma anche di giorno. La qualità di vita la misuriamo sulle 24 ore tutto l’anno».

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
Siamo al delirio. Perchè non un divieto generale di circolazione? Questa volta Storni ha toppato. Basta con questi limiti assurdi , che servono solo ai radicali poliziotti per sparare multe a tutto spiano. Un delinquente è tale se circola a 40 km/h su un 30. Ma dove siamo ? Non cambia nulla sulla dinamica del veicolo. I dossi? È ora di levarli tutti. Sono solo fonti di inquinamento : frenate, accellerate, rumori meccanici, generatori di polveri fini. E non dimentichiamo il trasporto pubblico : hanno aumentato il servizio , ma provate a utilzzarli dove ci sono queste maledette cunette. Ti viene il vomito a furia di balzi. Senza dimenticare naturalmente i danni meccanici che generano a questi veicoli pesanti. L'unica riserva sul fonoassorbente: come si comporterà in inverno?
Mattiatr 1 mese fa su tio
@vulpus Immagino che la maggior porosità di questo asfalto farà effetto ''roccia in valle'', l'acqua ghiaccerà e salterà via lo stato d'usura. Il ché non è male visto che in ogni caso se dopo 2-3 anni non si pulisce il manto risulterà inutile (tale operazione non costa poco).
Marta 1 mese fa su tio
Io aggiungo i rumori delle auto di notte e lo sbattere delle portiere di tutti i panettieri che effettuano le consegne! sarebbe veramente ora di finire questo andazzo di maleducati, proibendo loro le consegne se non dopo le 7.
Tato50 1 mese fa su tio
Uno che parla di rumori e si chiama Storni è tutto dire ;-(( Il catrame fonoassorbente si consumerà certamente con gli anni, ma allora è meglio lasciare quello che fa rumore sempre ?
Geni986 1 mese fa su tio
Buongiorno a tutti. Mi trovo spesso a dover utilizzare strade comunali di notte per via del lavoro a turni e personalmente faccio sempre tutto il possibile per arrecare il minor disturbo a chi sta dormendo, perché io ci penso al prossimo, al contrario di quelle poche pecore nere che rovinano il cantone. Sta qui il problema: nei nuovi sedicenti appassionati di motori, in realtà bambocci viziati appassionati di lusso e di scarichi truccati (più costa meglio va di sicuro). Sono questi nuovi rumori metallici, penetranti e per nulla armoniosi (al contrario dei buoni vecchi V8) che disturbano il sonno! Ho assistito a una scena agghiacciante: 2 di mattina, via pedemonte b'zona, auto piena di giovani in avvicinamento alla casa anziani a 5-10km/h: prima marcia artificiosamente tenuta innestata, addirittura frizione schiacciata e gasate continue; un rumore infernale. So che il cantone sta già intervenendo anche su questo fronte ma, evidentemente, non abbastanza. Investiamo di più nell'educazione, non sui cartelli dei 30 km/h!
Piovejampo 1 mese fa su tio
A questo passo chi vive vicino ad un ruscello lo vorrà coperto e dovremmo abbattere tutti gli uccellini che cantano !!! Se vivi o hai comperato una casa sulla strada, devi mettere in conto anche il rumore . So x esperienza che molte volte nn è piacevole ma nn si può avere sempre quello che si vuole!!
FoxOne72 1 mese fa su tio
Penso non sia solo questione di asfalto fonoassorbente ma di come molte sgasate provocate in fase di accelerazione siano molto rumorose e fastidiose. Credo sia l'ora di introdurre i 30 km/h generalizzati nelle nostre città e applicare i dossi per dissuadere chi crede di essere a Indianapolis o al Mugello. Ne beneficerebbero la tranquillità, la salute e la sicurezza di tutti, automobilisti, pedoni, ciclisti, cittadini.
red_monster 1 mese fa su tio
@FoxOne72 Hai problemi di sonno? Usa i tamponi
Mattiatr 1 mese fa su tio
@FoxOne72 Al Mugello girano a 50 km/h? In ogni caso il rumore nella maggior parte dei veicoli è dato dal rotolamento dei copertoni sull'asfalto. L'asfalto fonoassorbente rispetto quello normale è più poroso, il ché permette all'infrastruttura stradale di assorbire meglio i movimenti. Il problema è che dopo pochi anni dall'esecuzione questi pori vengono colmati dai metalli pesanti e dalla polvere in genere rendendo necessaria una manutenzione che non costa poco. Quindi direi che il 30 Km/h È assurdo dal punto di vista pratico, si vanno a colpire le persone che semplicemente hanno bisogno di spostarsi (cosa non isolata nel 21° secolo). Diciamo che si penalizza volontariamente gli automobilisti e i motociclisti (perché i bus non fanno rumore, treni pure) per ovviare ad un immobilismo pianificatorio negli ultimi decenni. In pratica si usa il solito capro espiatorio per distanziarsi dall'incompetenza della classe politica nel tema. Perché mai per spostarsi bisogna per forza passare in mezzo a più paesi (in riferimento al Piano di Magadino, esempio eclatante). Per non parlare poi della miopia della popolazione, se non riesci a vivere in un posto perché troppo rumoroso ti ricordo che il Ticino è un cantone pieno di appartamenti sfitti, quindi spostati in un posto che asseconda le tue necessità senza dover per forza pretendere che papà cantone ti imbocchi. Così avrai una vita migliore e più rilassante. Per esempio vivo in un posto silenzioso ma scomodo, malgrado ciò sono felicissimo perché sono cosciente che non si può sempre avere tutto.
seo56 1 mese fa su tio
Ma basta con questi inutili divieti e limitazioni. Chi non è contento (Verdi, socialisti, ecoisterici, ecc.). Possono sempre emigrare in Siberia… aria fresca e pura e nessun rumore molesto…
Don Quijote 1 mese fa su tio
Talebani alla riscossa, il problema è che l'occidenta le sta diventando sempre di più un essere lamentoso e con una capacità di adattamento nulla, sempre più debole e dipendente da cure, attenzioni, farmaci e quant'altro.
Boss 1 mese fa su tio
avete rotto !!! troppo potere ai verdi !! non va bene mai niente!!!
egi47 1 mese fa su tio
La colpa non é delle auto ma: Moto (Harley rumorose come 10 auto insieme), moto e motorini, taglia erba, taglia siepi e soffiatori di foglie, questi sono rumori che si potrebbero evitare, insopportabili. Inevitabili ma utili trapani e elicotteri.
don lurio 1 mese fa su tio
Tutti I socialisti comunisti verdi e chi continua a sostenerli per il clima. seguirli con dei morganstern fruste mazze e farli cammiare fino e lungo tutto il cammino di Santiago fino a Santiago de Comostela .Stanno incitando il popolo alla rovina. Se poi controllano la velocità con radar ecc... dicono fanno cassetta dando la colpa alla polizia. Possibile che i cittadini credono a queste ridicole e farlocche fandonnie.
Polifemo 1 mese fa su tio
Tipico sei compagni e delle compagne, per loro la nostra vita dovrebbe essere gestita a suon di divieti… L’ecologia si riesce ad applicare (giustamente) se ne ho i mezzi e se posso ragionevolmente permettermela. Non è solo una questione di volere… Se aumento il costo della vita, poi dovrò ancora aiutare maggiormente quelli che non riescono a permettersela? E chi lo farà? Sempre lo stato con aiuti a pioggia, perché chi non ha fortunatamente problemi economici è storicamente un “ladro”….
Luganese 1 mese fa su tio
Cominciamo a seguire anche a Lugano l’esempio di Losanna: un utile passo per ridurre i rumori. Il tema dei rumori sta diventando sempre più importante considerando l’impatto negativo sulla qualità di vita. Ricordo che ogni anno si tiene la Giornata internazionale di sensibilizzazione sul rumore Bisogna iniziare a collocare rilevatori di rumorosità e fare delle analisi sull’intensità e sulle fasce orarie in cui si avvertono maggiormente, per capire le azioni migliorative da intraprendere.
francox 1 mese fa su tio
Il problema c'è di giorno, non di notte. Sembra la solita boiata, come gli 80 all'ora per combattere l'inquinamento. Lasem perd...
Geni986 1 mese fa su tio
Buongiorno a tutti. Mi trovo spesso a dover utilizzare strade comunali di notte per via del lavoro a turni e personalmente faccio sempre tutto il possibile per arrecare il minor disturbo a chi sta dormendo, perché io ci penso al prossimo, al contrario di quelle poche pecore nere che rovinano il cantone. Sta qui il problema: nei nuovi sedicenti appassionati di motori, in realtà bambocci viziati appassionati di lusso e di scarichi truccati (più costa meglio va di sicuro). Sono questi nuovi rumori metallici, penetranti e per nulla armoniosi (al contrario dei buoni vecchi V8) che disturbano il sonno! Ho assistito a una scena agghiacciante: 2 di mattina, via pedemonte b'zona, auto piena di giovani in avvicinamento alla casa anziani a 5-10km/h: prima marcia artificiosamente tenuta innestata, addirittura frizione schiacciata e gasate continue; un rumore infernale. So che il cantone sta già intervenendo anche su questo fronte ma, evidentemente, non abbastanza. Investiamo di più nell'educazione, non sui cartelli del 30 km/h!
Evry 1 mese fa su tio
Sarebbe ora di agire in tal senso e adottare questo limite su tute le strade cantonali che attraversano i villaggi delle Valli !!! in particolare per quelle strette e senza marciapiedi! La sicurezza dei pedono deve essere risdpettata. GRAZIE e avanti tutta.
Dalu 1 mese fa su tio
A Zali piace correre, figuriamoci se è d’accordo con il rallentare😂😂 ma probabilmente lui ha la fortuna di vivere in una zona poco rumorosa… essere svegliati dalla solita Harley a me imbestialisce!
AleXfed 1 mese fa su tio
Penso che da sempre la città rappresenta L’aggregazione, “vita”, rumori, sapori ecc. Una volta le persone dalle campagne si spostavano nelle città proprio per questo. Ora si vogliono far diventare le città delle campagne silenziose. Ma se tanto si vuole il silenzio: ma andare appena fuori città no!?
dan007 1 mese fa su tio
Le elettriche non fanno rumore bisogna eliminare i dossi però
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
7 ore
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
TENERO
9 ore
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
LUGANO
11 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
12 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
LOCARNO
13 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
LUGANO
15 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
17 ore
In Ticino altri 20 contagi
Aumentano leggermente i nuovi positivi. Il bollettino del medico cantonale
LUGANO
19 ore
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aereo entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
CONFINE
20 ore
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
21 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile