Immobili
Veicoli
tipress
CANTONE
08.09.21 - 06:000

I ticinesi sono rimasti generosi

Le ong della Svizzera italiana hanno retto il colpo del Covid. Grazie a una solidarietà «inaspettata»

LUGANO - La pandemia ha spinto molti a stringere la cinghia. Ma anche a mettersi la proverbiale mano sul cuore. Nel 2020 le organizzazioni no profit in Svizzera hanno registrato un sorprendente aumento di donazioni: più 10 per cento, oltre 1 miliardo di franchi secondo un'indagine Zewo.

Anche in Ticino la generosità non è andata in lockdown: «Abbiamo visto una grande solidarietà da parte di enti pubblici e privati sul territorio» spiega Marianne Villaret della federazione Fosit, che riunisce una sessantina di ong della Svizzera italiana.

Le donazioni «sono rimaste stabili contro ogni previsione» conferma Silvia Laffranchini-Pittet dell'associazione Kam For Sud, che ha aperto un secondo negozio a Lugano dopo quello di Locarno, proprio nel mezzo della seconda ondata. «Le chiusure forzate hanno inciso sul bilancio, ma sono state compensate da una generosità inaspettata da parte della gente. Sia nel nuovo negozio che tramite donazioni volontarie e dirette abbiamo incassato un sostegno notevole».

Anche per Avaid (attiva in Kenya e Brasile) i conti annuali si sono chiusi «meglio del previsto con un leggerissimo calo» spiega la segretaria Maria Teresa Gatti. L'associazione si finanzia per il 90 per cento tramite donazioni dirette e adozioni a distanza. «Temevamo un calo di solidarietà, invece siamo stati piacevolmente sorpresi. I nostri sostenitori sono persone tendenzialmente attente ai più deboli, e anche durante l'emergenza hanno pensato anzitutto a loro». I donatori abituali «ci hanno contattati numerosi, per rendersi disponibili a donare di più». 

Per quanto riguarda i progetti realizzati, le ong si sono concentrate «maggiormente sugli aiuti d'urgenza legati al settore sanitario» osserva Villaret. «Nonostante l'interruzione delle attività abituali, i finanziatori istituzionali hanno mostrato generalmente sensibilità e hanno confermato i budget, permettendo di portare un soccorso d'urgenza in zone del mondo duramente colpite dalla pandemia». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
6 ore
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
11 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
11 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
13 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
15 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
15 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
17 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
17 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
1 gior
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
1 gior
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile