Corona-scettici in piazza a Bellinzona
Ti-Press (Alessandro Crinari)
+11
BELLINZONA
28.08.21 - 16:500
Aggiornamento : 30.08.21 - 00:02

Corona-scettici in piazza a Bellinzona

All'evento organizzato dagli Amici della Costituzione hanno partecipato diverse centinaia di persone.

A Bellinzona i corona-scettici hanno puntato il dito contro la campagna di vaccinazione, contro le quarantene e attaccato i media e le istituzioni. Giorgio Merlani: «Sono l'unico stupido a credere che c'è ancora un problema?».

BELLINZONA - Sono diverse centinaia le persone che si sono date appuntamento questo pomeriggio davanti al Governo per protestare contro le misure messe in atto per contenere la pandemia dalle istituzioni cantonali e federali.

«Le 1001 contraddizioni» dei corona-scettici - L'evento organizzato dagli Amici della Costituzione chiede infatti alla popolazione «d'informarsi» e vuole «fare chiarezza sulle 1001 contraddizioni» di questa pandemia. I corona-scettici puntano il dito in particolar modo sulla campagna di vaccinazione che - secondo loro - viene «indicata come sicura quando non lo è». Gli Amici della Costituzione sostengono infatti che i vaccini siano «ancora in fase sperimentale» e che vi siano già state «innumerevoli reazioni avverse, anche gravi, e decessi» pure tra i più giovani. 

Media sotto attacco - Nel mirino degli Amici della Costituzione sono finiti anche i media, accusati di appoggiare «il pensiero main-stream» e di «divulgare fake-news» per sostenere «i poteri forti». Ai media viene inoltre imputato il fatto di «non dare spazio a un dibattito scientifico costruttivo».

Le altre critiche - Anche le quarantene che «per diciotto mesi hanno rinchiuso in casa gente sana» sono state aspramente criticate dai corona-scettici, che hanno pure accusato la Confederazione di «aver ridotto i letti ospedalieri» durante la pandemia e di aver diffuso tramite i media «che gli ospedali erano pieni, quando in realtà non c'era nessuno sovraffollamento». 

I relatori - A sostenere le idee degli Amici della Costituzione vi sono tre relatori: l’avvocato Linda Corrias, l’avvocato Franscesco Scifo e il "Dottor" Stefano Scoglio, tutti e tre personaggi ben noti negli ambienti complottistici della vicina Italia. 

Merlani preoccupato - A osservare l'assembramento di persone - tutte senza mascherina - dall'alto del suo ufficio vi è il medico cantonale Giorgio Merlani che sul proprio profilo Twitter esprime tutta la sua preoccupazione. «Ma sono l’unico stupido a credere che c’è ancora un problema?».

Screenshot Tipress
Guarda tutte le 15 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 min
Quella fattura piena che delude alcuni esercenti
Tasse sulla vendita di alcolici e per il promovimento turistico: niente sconti pandemici nel 2021. E c'è chi si sfoga.
Lugano
1 ora
Dalla Corea con clamore, ma non è pericolosa quanto la zanzara tigre
Per la senior researcher all'Istituto di microbiologia Supsi, Eleonora Flacio, «non comporta alcun problema»
CANTONE
4 ore
Milioni di aiuti per gli impianti di risalita
Approvato quasi all'unanimità il credito di 5,6 milioni per Airolo, Bosco Gurin, Campo Blenio, Carì e Nara.
MENDRISIO
7 ore
Ligornetto: «Una vignetta per i momò»
Per il gruppo Lega-Udc-Udf i residenti di Mendrisio devono essere esentati dal blocco del traffico
BELLINZONA
7 ore
«Non toccate le settimane bianche»
A Bellinzona l'Unità della sinistra chiede al Municipio di fare dietrofront sull'abolizione della proposta fuori sede
CANTONE
10 ore
Coronavirus in Ticino: 18 positivi e ricoverati stabili
Nelle strutture ospedaliere rimangono 7 le persone affette dalla malattia.
BELLINZONA
11 ore
Li richiami e il loro numero "non esiste"
Telefonate che arrivano da normalissimi 079, 078 o 076. Boom di recapiti "fantasma". Cosa c'è dietro?
CANTONE / GINEVRA
14 ore
Vegana in ospedale: «Mi hanno portato dal salmone alla polenta col formaggio»
Un'esperienza da dimenticare quella di P., ricoverata per quattro giorni a Ginevra.
CANTONE / SVIZZERA
20 ore
Merlot ticinesi sugli scudi al Grand Prix du Vin Suisse
Nella categoria legata a questo vitigno si sono imposti il Quattromani 2018 davanti alla Tenuta San Rocco - Porza 2018.
CANTONE
22 ore
«Una brutta faccenda di sfruttamento salariale alla ticinese»
Ghisletta punta il dito contro quei benzinai «ostili» al contratto collettivo di lavoro per chi è impegnato negli shop.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile