Reuters (archivio)
CAMPIONE D'ITALIA
19.08.21 - 08:020
Aggiornamento : 10:13

Campione d’Italia, il Green Pass obbligatorio spaventa la ristorazione

Voce a due ristoratori locali, confrontati con una disposizione che, «per molti clienti è un freno».

E mentre l'estate è ormai agli sgoccioli, sale la tensione per il freddo in arrivo e l'inagibilità delle terrazze.

CAMPIONE D'ITALIA - Testati, guariti o vaccinati. Solo così, da quasi due settimane, è possibile accedere agli spazi interni dei ristoranti in Italia. Una regola che vale anche nella vicinissima realtà di Campione d’Italia, inglobata dal nostro Ticino. E se, complice il caldo, gli spazi esterni sono un’ancora di salvezza, i gerenti osservano e soffrono già i primi effetti del nuovo decreto. 

Il certificato che fa «impazzire» - «Sicuramente, dall’introduzione del Green Pass obbligatorio, ci sono molti meno clienti. Fortunatamente abbiamo dei tavoli all’esterno, ma abbiamo riscontrato una diminuzione importante per lo spazio interno», spiega Jessica Ye, gerente del ristorante giapponese Sushi Gao. E il continuo cambio di regolamenti e la vicinanza con il nostro cantone, nel quale vigono altre normative, non aiuta: «Stiamo impazzendo, perché siamo una terra di mezzo tra Italia e Svizzera. Non si capisce più niente». 

Un grosso ostacolo - Preoccupazione, soprattutto in vista dei mesi più freddi, anche al Ristorante Da Candida. «C’è stato un calo all’interno, ma pensavo peggio», queste le parole dello chef e patron Bernard Fournier. «Bisogna però riconoscere che il Green Pass è, per molti, un freno», aggiunge, «e spero che, considerando che la terrazza potrà durare fino alla fine di settembre, le regole cambieranno. Se no è dura». Grazie alla chiusura del lungolago concessa dal Comune per aiutare gli esercenti, Fournier dispone al momento di un angolo terrazza «che, per fortuna, ci dà sette tavoli accessibili liberamente». Per lo chef è però ancora troppo presto per tirare le somme: «C’è da dire che al momento molta gente è in vacanza, quindi è difficile stabilire se questo fattore non sia ugualmente responsabile del calo di clienti». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
13 min
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
3 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
4 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
6 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
6 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
8 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
CANTONE
16 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
CANTONE
21 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
21 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
22 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile