SPAB
CANTONE
10.08.21 - 20:590
Aggiornamento : 21:22

Gatto salvato dal vano motore di un'auto

Un gattino di appena 2 mesi è stato salvato dai volontari della SPAB

Si trovava nel veicolo di una famiglia tedesca che stava tornando dalle vacanze in Italia

BELLINZONA - I volontari della SPAB (Società Protezione Animali Bellinzona) hanno salvato oggi un gattino che ha percorso 600 chilometri nel vano motore di un'auto.

È proprio la SPAB a raccontare il recupero «particolare» del gattino, soprannominato Benedetto da coloro che lo hanno liberato «dopo tre ore di lavoro».

Il felino si trovava nell'auto di una famiglia tedesca che era stata in vacanza nelle vicinanze di San Benedetto del Tronto, e che stava tornando a casa in Germania. Giunti in Ticino, però, un altro automobilista attira la loro attenzione con «gesti e grida», per avvertirli che «dal passaruota posteriore dell’auto sporge un gatto».

Dopo un controllo alle ruote, l'autista del veicolo non trova nulla, e allora riparte. All'altezza di Sementina arriva una seconda segnalazione, dello stesso tipo, e allora si ferma e ascolta attentamente, sentendo «un flebile miagolio».

A quel punto, cercando di capire come procedere, chiama la polizia, che conseguentemente avverte la SPAB. I volontari incontrano subito «una questione complessa, in quanto il gattino riusciva a spostarsi dal vano motore alla parte posteriore dell’auto sfruttando le intercapedini del telaio e le plastiche di copertura».

Deve quindi intervenire il soccorso stradale, per smontare alcune parti del veicolo. «Grazie alla perizia di un meccanico, al personale della stazione di benzina e ai volontari SPAB, dopo tre ore Benedetto è stato catturato e messo in salvo sotto gli occhi spalancati della famiglia tedesca nel vedere l’auto smontata e tanta gente attorno ad essa».

Ora il micio sta bene e si trova al parco gatti della SPAB: «dopo le vaccinazioni del caso e la quarantena sarà pronto per l’adozione», conclude l'associazione.

SPAB
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
koalaboss 2 mesi fa su tio
Bravo a tutti e grazie a chi ha ancora cuore per fare questo!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
SONDAGGIO
CANTONE
1 ora
Canarie e Dubai fanno il pieno di turisti ticinesi
In vista delle vacanze autunnali, le prenotazioni sono in aumento. Ma non sono ancora al livello pre-crisi
CANTONE
3 ore
«Ci chiamano doule, accompagniamo alla vita, ma anche alla morte»
Assistono al parto, ma sono presenti anche al termine di una vita. Una di loro racconta cosa vuol dire essere doula.
CAPOLAGO
12 ore
Una sella di capriolo "no vax"
I ristoratori si ingegnano per accogliere i clienti non vaccinati. Anche in camper, se serve.
LUGANO
15 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
17 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
19 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
22 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
23 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile