deposit
CROGLIO
03.08.21 - 19:150
Aggiornamento : 04.08.21 - 10:16

La strada è troppo stretta e il trasloco diventa fuorilegge

Una ditta di trasporti ha dovuto ricorrere a un furgoncino per poter effettuare un trasloco nel Malcantone.

Nonostante avesse i necessari permessi, è stata multata. La spiegazione dall'AFD: «L’uso commerciale di mezzi di trasporto esteri per trasporti interni è vietato. Anche da un'abitazione a un altro veicolo».

CROGLIO - Il camion è troppo grande e non può passare fra le strette vie del paese. Occorre un furgoncino, ma il cambio di veicolo comporta una multa e diversi fastidi. È una vicenda quantomeno insolita (per chi la legge) e «incresciosa e sconcertante» (per chi l’ha vissuta) quella capitata durante un trasloco, la scorsa settimana, avvenuto nel Malcantone.

Accesso impossibile - «Andando a vivere a Brescia, ho contattato una ditta di trasporti italiana, con tutti i permessi in regola per i trasporti internazionali», spiega A.L*. Il mezzo pesante che avrebbe dovuto caricare la mobilia è però troppo grande per poter entrare nel nucleo di Castelrotto (12m, quattro in più del massimo consentito), così il suo conducente si vede costretto a posteggiare a qualche chilometro di distanza (in località Biogno) e coprire il percorso restante con un furgoncino.

Cabotaggio stradale - Avendo targhe italiane, il trasporto viene però giudicato illegale dall’Amministrazione federale delle dogane (AFD), intervenuta per un controllo. Si tratterebbe infatti a tutti gli effetti di un trasporto di merci effettuato all’interno della Svizzera - dall’abitazione di A.L. al parcheggio del camion - e quindi contrario alla Legge doganale e alla Legge sull’imposta sul valore aggiunto. «Non c’è stato modo di far capire a questi funzionari che si trattava dello stesso trasloco (autorizzato)», lamenta la donna. Risultato: oltre al pagamento del dazio doganale e dell'IVA, una multa salata e merce bloccata temporaneamente in dogana.

Privata del suo strumento (di lavoro) - Ma oltre al danno, la beffa. Anzi, le beffe. I trasportatori sono stati fermati quando mancava solamente il pianoforte a coda, già imballato. Strumento che ora si trova ancora nell’ex casa, nel frattempo venduta e dove i nuovi proprietari sarebbero dovuti entrare questa settimana. «Avrebbero dovuto iniziare a fare dei lavori, ma come fanno se il mio pianoforte si trova ancora lì?» si chiede A.L. Che di professione è musicista. «Mi ritrovo senza il mio strumento di lavoro e devo organizzare un secondo trasloco, naturalmente spendendo altri soldi. Forse questa gente non si rende conto dei problemi che causa applicando ciecamente e stupidamente una legge che non ha senso», è l’amaro sfogo della donna.

Trasporto vietato, anche se sono pochi metri - Da noi contattata l’AFD, per ragioni di privacy, non ha potuto entrare nel merito del caso concreto. Precisa però che «di principio, l’uso commerciale di mezzi di trasporto esteri per trasporti interni è vietato». Ne consegue dunque che - proprio come nel caso di A.L. - se un veicolo estero viene impiegato per eseguire un trasporto commerciale di merci da un’abitazione a un veicolo situati in territorio svizzero, si è in presenza di un trasporto interno vietato (il cosiddetto cabotaggio, per l'appunto).

*Nome noto alla redazione

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
LUGANO
2 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LUGANO
5 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
CANTONE
7 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
7 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
LUGANO
11 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
FOTO
CANTONE
11 ore
Fare del tempo libero un lavoro: alla Supsi si può
Il Bachelor in Leisure Management è un unicum in Svizzera. Ne abbiamo parlato con il responsabile Alessandro Siviero.
AUSTRIA
20 ore
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
21 ore
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
CANTONE
1 gior
Guasto sulla linea e i treni vanno in tilt
Disagi importanti per chi oggi pomeriggio viaggia su rotaia con ritardi che continuano a protrarsi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile