Immobili
Veicoli
Fischi e slogan durante i discorsi del primo agosto
tio.ch
+22
LUGANO
01.08.21 - 21:480

Fischi e slogan durante i discorsi del primo agosto

Presa di mira soprattutto l'allocuzione di Karin Valenzano Rossi. Sul posto anche la polizia

LUGANO - Un intervento "di disturbo" era stato annunciato e, puntuale, è arrivato. Il primo a prendere la parola durante i festeggiamenti in Piazza Riforma è stato il sindaco Marco Borradori, che è stato da subito fischiato da un gruppo di manifestanti, ma è riuscito a concludere il suo discorso. 

Meno bene è andata alla municipale Karin Valenzano Rossi, che da subito è stata presa di mira da fischi e cori dei molinari e simpatizzanti. In particolare il collettivo "Taspettofuori" non ha apprezzato che «fosse una persona sospettata di essere coinvolta in prima persona in un atto profondamente antidemocratico come quello della demolizione dell'ex Macello a tenere il discorso in occasione della festa nazionale» avevano dichiarato pochi giorni fa. 

«Vergogna», «Fuori la lega dal Ticino», «Via via fascisti e polizia» sono solo alcuni degli slogan urlati in direzione del palco. Non sono mancati anche momenti di tensione dove qualche esponente dei molinari ha dato degli spintoni alle forze dell’ordine.

La municipale ha potuto riprendere il discorso solo dopo una ventina di minuti, in seguito all'intervento della polizia, che ha fatto da scudo alla zona in cui si tengono le allocuzioni. Ma le urla e i fischi non sono diminuiti. 

Karin Valenzano Rossi ha poi fatto appello al mito di Guglielmo Tell, «che non protestò», suscitando ancora più fischi da parte dei manifestanti. Nel frattempo la gente in piazza ha applaudito più volte la municipale. 

tio.ch
Guarda tutte le 26 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
25 min
La marcia di chiusura dei Centri vaccinali: «Affrettatevi ad iscrivervi»
Il rallentamento delle richieste ha portato le autorità a ridimensionare progressivamente il dispositivo
CANTONE
2 ore
Identikit dell'astensionista ticinese
Chi è, che lavoro fa, cosa ha votato e perché non vuole votare più. Lo studio dell'Università di Losanna
BELLINZONA
3 ore
La capitale è ancora più grande
A fine 2021 sotto l'ombra dei Castelli abitavano 44'530 persone, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima.
CANTONE
5 ore
Altri due decessi in Ticino, dieci nuove quarantene nelle scuole
Negli ospedali si contano quattro Covid-pazienti in meno, per un totale di 173.
CHIASSO
7 ore
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
8 ore
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
LUGANO
9 ore
«Non era il pianto di mia figlia»
Una 90enne luganese vittima dei "falsi poliziotti". Racconta come ha morso la foglia
CANTONE
22 ore
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
1 gior
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
1 gior
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile