Immobili
Veicoli
Tipress
LOCARNO
30.07.21 - 12:300

I festival ticinesi fanno i conti con il maltempo

Sia il LongLake che il Locarno film festival hanno però dei piani B.

«La pioggia è vissuta come parte integrante dell'esperienza locarnese, almeno dai più affezionati», così Raphaël Brunschwig, direttore operativo del Festival del cinema.

LOCARNO - Quest'estate, se così si può chiamare, non è stata molto clemente in fatto di meteo. La pioggia si è abbattuta su tutta la Svizzera con poche tregue. Un periodo certamente non evidente per i festival all'aperto, che oltre a dover pagare le conseguenze della crisi del Coronavirus devono fare i conti con il maltempo causato dai cambiamenti climatici. 

Il LongLake di Lugano nel 2021 si protrae sulla bellezza di 111 giorni, dal 1° giugno al 19 settembre, in un periodo così lungo bisogna essere pronti per ogni evenienza, meteorologica e non. Gli organizzatori confermano di aver previsto quasi sempre per gli eventi all'aperto del Festival, un luogo alternativo all'interno in caso di maltempo. Finora il pubblico ha risposto presente malgrado la meteo un po' incerta.

«Fin dalla scorsa edizione, a causa della pandemia, ci siamo abituati a lavorare con grande flessibilità, per i tempi di programmazione e le opzioni logistiche» affermano gli organizzatori del LongLake. Fra queste, l'aggiunta di palchi per poter distribuire meglio il pubblico, l'introduzione di eventi organizzati da partner e la prolungazione del festival per garantire tutta la stagione estiva. Indicano inoltre che «Nel 2020 è stato creato il sistema di prenotazioni my.lugano.ch, che permette di gestire al meglio questi cambiamenti».

«Per ora il fattore meteo non ha inciso molto sulla nostra programmazione. Su quasi 200 eventi proposti da inizio giugno a fine luglio, solo due proiezioni all'aperto sono state annullate e 12 eventi sono stati spostati al chiuso. Occorre dire che rispetto ad altre zone del Ticino, Lugano è stata maggiormente risparmiata dal maltempo», proseguono.

I responsabili del LongLake affermano inoltre che in futuro si dovrà valutare la pericolosità dei fenomeni meteorologici come quelli di quest'anno.

Ma l'estate non è ancora finita, l'inizio del Locarno Film Festival è alle porte. Come si organizza il più grande festival di cinema della Svizzera per il ritorno in Piazza Grande con il fattore maltempo? Il direttore operativo del festival Raphaël Brunschwig afferma che «la variabilità delle condizioni meteo è un fattore con cui ci confrontiamo da oltre 70 anni, prima al Grand Hotel e poi - da 50 anni esatti - in Piazza Grande. Dal nostro punto di vista di organizzatori, non sono ovviamente aspetti controllabili, anche se cerchiamo di mitigare i rischi tramite delle assicurazioni».

Inoltre prosegue indicando che il pubblico sceglie liberamente di guardare film in Piazza Grande, consapevole anche dei rischi «al punto che la pioggia talvolta è vissuta come parte integrante (e identitaria) dell'esperienza locarnese, almeno dalle spettatrici e dagli spettatori più affezionati». Le proiezioni in Piazza Grande non vengono annullate in caso di maltempo e nemmeno spostate all'interno, prosegue Brunschwig, ma chi lo desiderasse può cambiare la prenotazione del suo biglietto da Piazza Grande al Fevi e viceversa telefonando al call center, scrivendo una mail, oppure recandosi in uno dei tre info point del festival, due in Piazza Grande e uno al Fevi.

Senza dimenticare la pandemia, Brunschwig indica che «Per quanto riguarda l'emergenza sanitaria, siamo in contatto costante con il gruppo Grandi Eventi del Cantone e abbiamo istituito un gruppo di lavoro che ha studiato i piani di protezione per garantire a chiunque sarà al Festival il massimo livello di sicurezza». Questo ha richiesto uno sforzo economico, comunicativo e di sistema di biglietteria da non sottovalutare.

Per far fronte ai cambiamenti climatici il Locarno Film Festival non prevede di spostare le date anche perché questo sarebbe difficile considerando il calendario degli altri festival internazionali. Il direttore operativo afferma però di «lavorare sulla sostenibilità ambientale dell'evento e di tutte le attività svolte nel resto dell'anno». Un esempio è la compensazione delle emissioni di CO2 a favore dei progetti della fondazione svizzera myclimate in tutto il mondo. La comunicazione del festival, prosegue Brunschwig, è orientata alla sensibilizzazione ambientale puntando su materiali riutilizzabili, sul riciclaggio dei rifiuti e promuovendo la mobilità lenta e sostenibile. «Pur mantenendo assoluta l'indipendenza nelle scelte del direttore artistico - intendiamo integrare sempre di più il discorso ambientale con le varie attività del Festival, sviluppando nuove iniziative che si muovano in questo senso».

Festival quindi che guardano al futuro prendendo in considerazione i cambiamenti climatici per fare scelte più sostenibili.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
21 ore
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
AIROLO
1 gior
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
1 gior
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
1 gior
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
1 gior
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
1 gior
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
1 gior
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
1 gior
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
1 gior
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
1 gior
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile