tipress
LUGANO
26.07.21 - 09:440
Aggiornamento : 12:08

Lo "scroccone seriale" si lamenta della Farera

Abituato agli hotel a 5 stelle - senza pagarli - un 40enne italiano ha scritto una lettera di reclamo

LUGANO - Una suite al Palace di St. Moritz non è come una singola - o magari doppia - al carcere della Farera, questo è certo. Un broker italiano ha sperimentato di persona la differenza, e si è lamentato con le autorità d'oltre confine.

Ci eravamo occupati di lui tre anni fa: il professionista, domiciliato a Lugano, aveva fatto parlare di sé per un matrimonio a cinque stelle nel noto hotel engadinese, e un conto - mai pagato - di 211mila franchi. Anche allo Splendide il 40enne aveva lasciato un brutto ricordo, e sul Foglio Ufficiale era stata pubblicata una lista-record di creditori.

Lo "scroccone seriale", come era stato soprannominato, ha creato un buco da 18 milioni di franchi secondo i giudici di Padova, città di cui è originario, dove è stato arrestato una prima volta nel febbraio 2019. Accusato di una serie di malversazioni finanziarie, e di essersi intascato i risparmi di decine di persone tra Svizzera e Italia, negli ultimi anni il 40enne è transitato anche per le carceri ticinesi.  

A Lugano il broker ha "soggiornato" dietro le sbarre per una quarantina di giorni a inizio 2021, riferisce il Mattino di Padova. Ma l'accoglienza e il servizio non sono stati di suo gradimento. «Durante l’unica ora giornaliera di passeggio potevamo stare in un cubo di cemento con addirittura il soffitto a sbarre insieme a criminali di ogni tipo come assassini, stupratori, pedofili, spacciatori» si legge in una lettera di reclamo inviata dal condannato al Ministero della Giustizia italiano. 

Il detenuto parla anche di «condizione inadeguata dal punto di vista igienico e di salute» e di un «fortissimo accanimento nei miei confronti» al fine - secondo lui - di estorcergli una confessione. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
4 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
7 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
9 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
11 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 gior
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile