Glamilla
AGNO
30.06.21 - 06:000

L'uomo delle giostre riaccende il Luna Park

Un altro giro estivo per Michele Pellerani che racconta il suo anno fermo e la volontà di ripartire.

«Sono fiducioso perché vedo che i giovani e le famiglie hanno voglia di uscire e svagarsi. Il nostro resta un divertimento sano. E non è poco»

AGNO - Giostrare significa anche - dizionario alla mano - destreggiarsi abilmente tra mille difficoltà. Riuscire a farlo senza giostre è stata l'impresa di Michele Pellerani, 63 anni, discendente di una famiglia che dal 1915 è sinonimo di divertimento in fiera. Ma soprattutto da decenni anima e promotore del Luna Park in Ticino.

Le tappe della "via lucis" - Per chi è alla ricerca delle estati di una volta, o almeno di un ricordo, è una buona notizia. Le giostre torneranno ad Agno il prossimo 9 luglio e vi rimarranno accese fino al 31, poi il “carrozzone” si trasferirà prima a Bellinzona (13 agosto-5 settembre) e quindi a Locarno (10-26 settembre). Poi si vedrà. Sono le tappe della “via lucis” di Pellerani e dei suoi collaboratori. Un tour ridotto, per chi iniziava a marzo, con San Provino, e terminava in autunno con San Martino. Ma pur sempre un tour. 

Regole ormai testate - Il primo successo è stato convincere le autorità comunali: «Ma le condizioni erano date, visto che tutte le attività ormai hanno potuto ripartire. Le modalità sono quelle che ormai tutti conoscono: il rispetto delle distanze, l’uso del disinfettante sulle giostre. Il fatto che sia stato tolto l’obbligo della mascherina all’aperto è un altro segnale che tranquillizza» dice Pellerani. 

Il tempo di un giro - «In più - continua il giostraio malcantonese - siamo tenuti a rispettare la regola dei 15 minuti, il tempo massimo in cui uno può stare nella stessa gondola della giostra assieme a un'altra persona. Visto che il giro in media dura tre minuti, il limite è ampiamente rispettato. Già lo scorso anno, non abbiamo avuto problemi di contagi».

L’aiuto light - I problemi semmai sono arrivati dopo, nel periodo del blocco delle attività imposto dalla Confederazione. «Qualcosina dallo Stato è arrivato, ma sto usando ancora i miei risparmi. Senza polemizzare ricordo che Berna aveva indicato un 20% di rimborso sulla cifra d’affari 2018/19. Alla fine in Ticino, per la mia categoria, è stato applicato solo il 6%. Un “aiutino” di rigore».

Il passaggio futuro del testimone - «La mia intenzione, due anni fa, - continua Pellerani - era quella di passare il testimone dopo la stagione 2021. La pandemia ha scompaginato i piani e chiaramente non ho ancora trovato nessuno che mi ritirasse l’attrezzatura. Spero davvero che la tradizione in Ticino possa continuare anche dopo di me». Il fascino è quello di «una vita in movimento, con orari e altre regole. È un mondo un po’ a parte».

Riveder le stelle - L’entusiasmo e la voglia per un nuovo giro di giostra sono però quelli di sempre: «Sono fiducioso perché vedo che i giovani e le famiglie hanno voglia di uscire e svagarsi. Il nostro resta un divertimento sano. E non è poca cosa. Il Luna Park regala all’estate quella magia dell’incontrarsi sotto le stelle».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOCARNO
40 min
Tutto il Fevi in piedi per la “sua” Loredana
Un fortissimo e caloroso abbraccio ha stretto il pubblico locarnese alla cantante.
BELLINZONA
3 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
CANTONE
6 ore
Il terrorismo sbarca a Lugano, raccontato da chi l'ha vissuto
La figlia di Aldo Moro insieme ai colpevoli: una «giustizia riparativa» per andare avanti
MENDRISIO
18 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
18 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
21 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
21 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
1 gior
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
1 gior
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
1 gior
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile