Fermo immagine del video
RIVA SAN VITALE
22.06.21 - 00:070
Aggiornamento : 06:28

«Sono semplicemente allibito»

Lo sfogo del proprietario del veicolo affondato nel Ceresio. «Ragazzate? Non è un'attenuante»

Danni per (minimo) 20mila franchi. Senza contare l'inquinamento del lago. L'azienda chiederà un risarcimento ai responsabili

RIVA SAN VITALE - Una "goccia" nel lago. Uno scherzo, una bravata nata per il gusto dello spettacolo, forse - chissà - per il gioco di parole. Buttare un furgone nel Ceresio e filmarlo mentre va a picco. Il proprietario della ditta di pulizie "La Goccia Sa" di Bellinzona, a cui appartiene il veicolo affondato - a metà - mercoledì a Riva San Vitale, è senza parole davanti alle immagini pubblicate oggi da tio.ch/20minuti.

«Sono allibito. È veramente un dispiacere sentire dei giovani prendersi gioco in questo modo del lavoro altrui» commenta Paolo Thoma, titolare nonché presidente dell'Associazione ticinese imprese di pulizia. «Dispiace non solo per il veicolo, ma per quello che rappresenta. Il lavoro quotidiano di persone che si danno da fare. Non capisco davvero come si possa fare una cosa simile». 

Il furgone era sparito lunedì scorso - conferma Thoma - da un posteggio aperto a Giubiasco. Un collaboratore della "Goccia" che doveva servirsene il martedì mattina, una volta sul posto ne ha constatato la scomparsa. «È stata una bruttissima sorpresa. In Ticino non siamo abituati a queste cose. Ho pensato di tutto, anche alla vendetta di qualcuno». 

Dopo la denuncia in polizia, la chiamata - mercoledì - con cui Thoma è stato avvisato del ritrovamento. «Non ci potevo credere. Nei giorni successivi siamo venuti a sapere che si è trattato probabilmente di una bravata, ma non credo proprio sia un'attenuante. Aspettiamo di avere un confronto con questi ragazzi, per capirne le motivazioni. Poi procederemo con la richiesta danni». 

Per ora Thoma ha già dovuto saldare il conto del carro attrezzi, e ha valutato il danno in (almeno) 20mila franchi. Senza contare «eventuali possibili costi per il ripescamento e i danni ambientali causati dalla perdita di olio nel lago». Insomma uno scherzo che rischia di finire col costare davvero caro ai responsabili. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Nel weekend 54 contagi in Ticino
Nessuna nuova classe in quarantena. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
2 ore
Abbattuti oltre 1'600 cervi, ma non è sufficiente
Il bilancio della caccia alta 2021 che ha avuto luogo lo scorso mese di settembre
CANTONE
3 ore
Cosa fa il Cantone per l'ambiente?
Tante cose in realtà. E da oggi, saranno tutte raccolte su una piattaforma web
CANTONE / BERNA
3 ore
Il Covid ci ha "tolto" circa due anni di vita
Il Ticino è tra i cantoni che hanno registrato la diminuzione maggiore dell'aspettativa di vita.
LUGANO
6 ore
«Quanto è meno stressante partorire a casa»
Nel Ticino dove non si nasce più, una levatrice racconta di un "nido" in controtendenza
FOTO
LOCARNESE
17 ore
Camionista nei guai per tutta una serie di infrazioni
Danni e utenti della strada in pericolo nel Locarnese. Ma poi è intervenuto un pedone, togliendo la chiave di avviamento
CHIASSO
21 ore
Muore sul bus da Chiasso: ma non si sa chi è
Un 75enne di identità sconosciuta è deceduto ieri a causa di un malore. Le autorità italiane cercano in Ticino
FOTO
CANTONE
23 ore
«Quel fumo nero che usciva dal portale del San Gottardo»
Ha avuto luogo oggi a mezzogiorno il ricordo delle undici persone che morirono nella galleria il 24 ottobre 2001
LOCARNO
1 gior
Il 20enne che ha sparato resta in carcere
Convalidato l'arresto del giovane dopo i fatti di via Vallemaggia
FOTO
CHIASSO
1 gior
«Un fans club a Chiasso? Non me l'aspettavo proprio»
Miglior giovane all'ultima Vuelta, Gino Mäder è "tornato" nel Mendrisiotto accolto da un fans club nato un po' per caso.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile