tipress
CADENAZZO
17.06.21 - 06:000
Aggiornamento : 08:16

«Meglio le prostitute dei militari»

L'incendio al Monna Lisa frutto «dell'abbandono deciso dal Cantone». Parla (con rabbia) l'ex proprietario Fässler

CADENAZZO - Le luci rosse si sono riaccese per una notte in quel di Cadenazzo: erano le fiamme di un incendio scoppiato martedì sera nell'ex postribolo Monnalisa. A causare il rogo, attorno alle 22, è stata un'esercitazione militare: un portavoce dell'esercito svizzero ha confermato a tio.ch/20minuti che nei locali abbandonati si stava svolgendo un addestramento delle forze speciali di Isone.

Chiuso nel 2012 nell'ambito dell'operazione Domino, il Monnalisa da tre anni allora ospita «regolarmente» esercitazioni militari. «Questo era uno dei locali più belli del Ticino, è un vero peccato vederlo ridotto così» racconta l'ex proprietario Gilbert Fässler. «La zona è discosta e le prostitute non recavano fastidio a nessuno». 

L'immobile, gravato da ipoteca, è andato all'asta nel 2019. Base: 740mila franchi. Ma nessuno si è presentato. «Il problema è l'opposizione ferrea del Cantone a concedere l'autorizzazione all'esercizio in questo comparto» prosegue Fässler. Nel corso degli anni si è fatta avanti anche la Segreteria di Stato per la migrazione (Sem), che ha valutato - poi cestinato - l'ipotesi di realizzarvi un centro per richiedenti asilo.

Nel 2018 l'ultimo tentativo, da parte dei proprietari, di scorporare l'attività del ristorante (quello che ieri è andato a fuoco) dalle 23 camere destinate alle prostitute. La domanda di costruzione però non è andata in porto «sempre per la contrarietà di Bellinzona» lamenta Fässler. «Eppure si tratta di una proprietà fuori zona, molto più adatta alle luci rosse rispetto alle zone commerciali e industriali, per non parlare degli appartamenti». 

Che proprio la presenza del vicino centro militare del Ceneri abbia giocato un ruolo? Una vicinanza giudicata forse rischiosa, o inopportuna. Fatto sta che - conclude l'ex proprietario con rammarico - le autorità «hanno preferito che un'attività imprenditoriale lasciasse il posto al degrado e alle esercitazioni militari. E questo è il risultato». Un incendio che segna la fine della storia del Monna Lisa. O la sua palingenesi, chissà.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 min
Nel weekend 54 contagi in Ticino
Nessuna nuova classe in quarantena. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
17 min
Abbattuti oltre 1'600 cervi, ma non è sufficiente
Il bilancio della caccia alta 2021 che ha avuto luogo lo scorso mese di settembre
CANTONE
58 min
Cosa fa il Cantone per l'ambiente?
Tante cose in realtà. E da oggi, saranno tutte raccolte su una piattaforma web
CANTONE / BERNA
1 ora
Il Covid ci ha "tolto" circa due anni di vita
Il Ticino è tra i cantoni che hanno registrato la diminuzione maggiore dell'aspettativa di vita.
LUGANO
4 ore
«Quanto è meno stressante partorire a casa»
Nel Ticino dove non si nasce più, una levatrice racconta di un "nido" in controtendenza
FOTO
LOCARNESE
15 ore
Camionista nei guai per tutta una serie di infrazioni
Danni e utenti della strada in pericolo nel Locarnese. Ma poi è intervenuto un pedone, togliendo la chiave di avviamento
CHIASSO
19 ore
Muore sul bus da Chiasso: ma non si sa chi è
Un 75enne di identità sconosciuta è deceduto ieri a causa di un malore. Le autorità italiane cercano in Ticino
FOTO
CANTONE
21 ore
«Quel fumo nero che usciva dal portale del San Gottardo»
Ha avuto luogo oggi a mezzogiorno il ricordo delle undici persone che morirono nella galleria il 24 ottobre 2001
LOCARNO
23 ore
Il 20enne che ha sparato resta in carcere
Convalidato l'arresto del giovane dopo i fatti di via Vallemaggia
FOTO
CHIASSO
1 gior
«Un fans club a Chiasso? Non me l'aspettavo proprio»
Miglior giovane all'ultima Vuelta, Gino Mäder è "tornato" nel Mendrisiotto accolto da un fans club nato un po' per caso.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile