tipress
LOCARNO
11.06.21 - 15:250

Novartis e Schindler, scatta l'interrogazione

La sinistra chiede al Municipio se abbia ricevuto garanzie, e quale sarà l'impatto sul territorio

LOCARNO - Dai media ai banchi del Consiglio comunale. La chiusura di Novartis e i tagli alla Schindler finiscono in un'interrogazione del gruppo Sinistra Unita al Municipio di Locarno. La multinazionale renana ha annunciato mercoledì la decisione di ritirarsi dal Lago Maggiore entro il 2023. Il colosso degli ascensori, invece, ha confermato oggi a Tio.ch che è in programma una riduzione del personale: secondo l'Ocst, sono a rischio 40 impieghi. 

I consiglieri comunali Francesco Albi, Gionata Genazzi, Gianfranco Cavalli, Fabrizio Sirica, Giulia Maria Beretta e Rosanna Camponovo-Canetti hanno espresso «solidarietà ai lavoratori e le loro famiglie, vittime di decisioni di mero tornaconto prese a molti chilometri di distanza». 

All'esecutivo guidato da Alain Scherrer, l'interrogazione chiede se «nessun municipale o delegato della Città era al corrente delle decisioni intraprese» da Novartis e Schindler; se le due aziende beneficino di trattamenti fiscali particolari; e infine siano state coinvolte nel progetto del "polo meccatronico" dell'ex Macello. Rispetto a Schindler, ci si domanda «se il Municipio abbia ricevuto garanzie per un mantenimento dell'attività nei prossimi anni». E per quanto riguarda invece Novartis, se la partenza «non rischi di compromettere» il progetto stesso del polo meccatronico.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
4 ore
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
5 ore
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
7 ore
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
7 ore
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
CANTONE
9 ore
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
FOTO
CANTONE
9 ore
Un expo virtuale ticinese, una prima mondiale
Ated-ICT Ticino e il partner ADVEPA hanno lanciato un progetto all'avanguardia per le aziende ticinesi
CANTONE
10 ore
La difesa: «L’imputato ha già pagato»
L’avvocato Ravi ha chiesto una condanna per omicidio colposo e la scarcerazione immediata.
FOTO
ASCONA
11 ore
New Orleans e Ascona, il gemellaggio celebrato da un'opera di street art
Realizzato da due sorelle valmaggesi, il dipinto verrà presentato questo sabato a suon di jazz e... jambalaya
CANTONE
12 ore
Ha ucciso per soldi? «Non è credibile»
Il processo per il delitto di Muralto del 9 aprile 2019 si è oggi riaperto con l’arringa difensiva
CANTONE
12 ore
Meno ricoverati e casi in Ticino, ma c'è un altro morto
Stabili i positivi, oggi 26. Non ci sono nuove quarantene di classe.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile