Tipress
LUGANO
02.06.21 - 15:040

La pandemia non investe Lugano: 1,8 milioni in positivo nel 2020

La Città stupisce con un risultato molto al di sopra di quanto preventivato.

Nonostante l'aumento dei costi legato alla crisi sanitaria, una serie di ricavi straordinari hanno salvato il consuntivo.

LUGANO - Meglio di quanto preventivato. Nell'anno della pandemia, la Città di Lugano fa registrare un avanzo di esercizio di 1,8 milioni. Un risultato al di sopra delle aspettative, comunica il Municipio, più alto di 4,4 milioni rispetto al preventivo 2020. 

Ricavi straordinari - Il raggiungimento di questa buona chiusura è riconducibile, chiarisce l'esecutivo della Città, oltre che alla rigorosa gestione delle risorse che ha permesso di contenere le spese di gestione corrente, a diverse voci di ricavo, parte delle quali non sono a carattere strutturale e sono da considerarsi eventi straordinari. Tra i più significativi il Municipio cita maggiori sopravvenienze d’imposta per 18 milioni; l'incasso, essendone la Città il maggiore azionista, di un dividendo straordinario dalla Casinò Lugano SA di 4,6 milioni; il versamento da parte di AlpTransit di un’indennità di 3.6 milioni, ottenuta nell’ambito della vertenza per i lavori eseguiti in galleria sul terreno di Villa Negroni; l'incasso di crediti da Campione d’Italia di 1.6 milioni; minori costi per il finanziamento del risanamento dei conti annuali del Cantone e maggiore partecipazione all’indennizzo per i maggiori oneri derivanti dalla riforma fiscale.

La pandemia in cifre - Le misure di risanamento finanziario messe in atto dalla Città a partire dal 2013 hanno permesso di contenere le ripercussioni negative sui conti determinate dagli effetti della pandemia e di poter operare anche in sostegno delle attività economiche più colpite dalle chiusure. Qui di seguito gli aspetti legati alla pandemia che hanno avuto un impatto negativo sulle finanze cittadine: la riduzione prudenziale del gettito di consuntivo di 25 milioni di franchi (15 sulle persone fisiche e 10 sulle giuridiche); l'assunzione di 1,1 milioni di costi vivi direttamente imputabili; la concessione di contributi e parziale rinuncia ad affitti e altre tasse d’utilizzo per 2,7 milioni complessivi;

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
5 ore
Fischi a Valenzano Rossi: il PLR Lugano li condanna «fermamente»
La sezione cittadina ha espresso «massima solidarietà» alla municipale contestata il 1° d'agosto.
LUGANO
9 ore
«Non la prendo sul personale»
Karin Valenzano Rossi fischiata in piazza Riforma si toglie qualche sassolino dalla scarpa
LOCARNO
10 ore
Ci mancavano le zanzare
Dopo gli allagamenti è boom nel Piano di Magadino. La Confederazione ha inviato una missione insetticida
URI / CANTONE
13 ore
Più di due ore per superare il San Gottardo
Al portale nord della galleria sono stati raggiunti i 16 chilometri di coda, a quello sud si è arrivati a sette
LUGANO
13 ore
«Ci danno degli imbecilli, ma ciò dice più di loro che di noi»
Per gli organizzatori, la "cifolata" di ieri è stata un successo. E non solo per la presenza dei molinari.
FOTO
ITALIA
15 ore
L'A9 diventa un lungo cantiere, Como a rischio collasso
Le prossime settimane saranno di sofferenza per chi viaggia, sia in direzione sud che nord.
CANTONE
16 ore
Un'altra settimana di maltempo
Piccole parentesi di sole, molte di pioggia.
CANTONE
18 ore
Ottanta positivi in 72 ore
Dal decesso di giovedì non si registrano nuove vittime a causa del virus
FOTO
LUGANO
18 ore
Raccolta una montagna di occhiali usati
L'iniziativa del Lions Club Lugano è stata un successo: «Le 9'517 paia raccolte vanno oltre ogni più rosea aspettativa».
LUGANO
19 ore
L'eco dei "cifolatori" di Piazza Riforma
L'inedita cornice di fischi durante l'allocuzione di Karin Valenzano Rossi non ha mancato di generare reazioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile