Tio/20Minuti
CADENAZZO
21.05.21 - 16:380
Aggiornamento : 22.05.21 - 09:59

Il gioco pericoloso: ad alta velocità sul “super dosso” dello Stradonino

Alcuni ragazzi finiscono nei guai a causa del loro hobby particolare. La polizia apre un'inchiesta.

Pigiare il piede sul gas e in seguito provare l'ebbrezza del volo. Poi pubblicavano i video delle loro "prodezze" sui social. Pesanti sanzioni in arrivo?

CADENAZZO - Il gioco pericoloso andava avanti da un po'. Fino a quando, in seguito a una segnalazione, la polizia non è intervenuta. Alcuni ragazzi negli scorsi mesi erano soliti ritrovarsi sul “super dosso” dello Stradonino, a Cadenazzo. Lo scopo? Pigiare il piede sul gas e provare, complice la pendenza di entrambi i versanti del cavalcavia, l'ebbrezza del volo. 

Sopra la ferrovia – Il dosso in questione è quello situato sopra il passaggio della ferrovia, a poche decine di metri dai centri commerciali di Sant'Antonino. Un luogo già di per sé delicato, anche per la scarsa larghezza della carreggiata. E che già in passato era finito sui giornali per i limiti di velocità non rispettati. 

"Imprese" notturne – I giovani coinvolti, di età attorno ai 20 anni, sarebbero residenti nel Sopraceneri. Erano soliti trovarsi a tarda ora per poi pubblicare i video delle loro "prodezze" sui social network. Ora rischiano una sanzione pecuniaria pesante e il ritiro della patente di guida. Non sono esclusi altri provvedimenti. Stando a fonti informate, in almeno un'occasione sarebbe stato addirittura toccato il picco dei 130 chilometri orari (su un limite di 30) e a uno dei giovani sarebbe stato sequestrato il veicolo.

Inchiesta in corso – La polizia cantonale, contattata da Tio/20 Minuti, conferma: «È stato aperto un incarto. Al momento per ragioni d’inchiesta non vengono fornite ulteriori informazioni».  

Prime misure – «Siamo a conoscenza dei fatti – sostiene Renzo Marielli, capo del Dicastero sicurezza di Cadenazzo –. È stato informato il nostro ufficio tecnico e nel frattempo è stato posato un radar amico che registra gli orari in cui avvengono eventuali bravate. In futuro seguiranno probabilmente altre misure». 

«Un punto pericolosissimo» – Marielli non nasconde la propria preoccupazione. «Siamo stati tutti giovani, per carità. Posso capire il desiderio di trasgressione. Quello, però, è veramente un punto pericolosissimo che da tempo ci dà problemi. Lo Stradonino, che si estende tra Cadenazzo e Gudo, è una strada agricola, ma in realtà funge da valvola di sfogo per l’enorme traffico che transita sul Piano di Magadino. Ogni giorno vi passano centinaia di auto. Anni fa è stato posato il limite dei 30 chilometri orari proprio per migliorare la sicurezza della tratta. Evidentemente questo non basta a frenare certi istinti».  

Tio/20Minuti
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
13 ore
L'obiettivo: ri-vaccinare trentamila anziani entro Natale
Ecco la tabella di marcia delle autorità sanitarie cantonali per la somministrazione del richiamo
CANTONE
16 ore
Mortale in pista: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso contro la sentenza per l'omicidio colposo avvenuto all'aeroporto di Lodrino
BRISSAGO
17 ore
Un'intera scuola in quarantena
Le elementari in isolamento. Domani partono i test a tappeto: «Ma solo per chi vuole farli»
CANTONE
19 ore
Sono 25 i nuovi contagi in Ticino
Fortunatamente da oltre due settimane non si registrano vittime
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
Casse malati: migliaia di franchi risparmiati con pochi trucchi
Mediamente i premi malattia per il 2022 sono scesi. Ma di fatto per molti aumenteranno, anche in modo marcato.
CANTONE
21 ore
I ticinesi pagheranno più cari i regali?
La carenza di materie prime preoccupa i negozianti. Federcommercio: «Situazione da non sottovalutare»
CANTONE
23 ore
Caro "cannone", a che prezzo sarai legale?
Settimana scorsa un nuovo sprint in avanti del Parlamento sulla via per la depenalizzazione della canapa.
CANTONE
23 ore
«Abbiamo dovuto nutrire le api o sarebbero morte»
Il presidente della Società Ticinese Apicoltori: «Possibile un aumento dei costi».
CANTONE
1 gior
«Mi sono aggrappata alla vita»
La vittima della sparatoria di Solduno prende la parola su Instagram
CANTONE
1 gior
«A rischio l'esistenza di molte aziende, mancano materie prime»
Le previsioni del direttore della Camera di commercio: «Speriamo che per l'estate prossima tutto si normalizzi, ma...»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile