deposit
CANTONE
20.05.21 - 12:250
Aggiornamento : 17:51

Un esercito di disoccupati nel call center del Cantone

Sono 220 gli ausiliari reclutati in Ticino per fronteggiare la pandemia

Dal contact tracing alle campagne vaccinali: i dati forniti dal Sic sul personale "a scadenza" nella macchina dell'emergenza. Gobbi: «Un'opportunità per molte persone»

BELLINZONA - In Ticino il Covid non ha creato solo guai, ma anche lavoro. Nella macchina dell'emergenza, un piccolo esercito di ausiliari è stato reclutato dal Cantone per fronteggiare la sfida pandemica. E ora, con gli allentamenti e l'estate in arrivo, rischiano di tornare in disoccupazione. 

Ausiliari del contact tracing, operatori telefonici, assistenti alla vaccinazione o nella campagna di test nelle aziende. In tutto, l'amministrazione cantonale ha "arruolato" 220 persone dagli Uffici regionali di collocamento, per far fronte all'emergenza Covid. Personale retribuito, che si va ad aggiungere ai 186 infermieri e sanitari che operano nei centri vaccinali, a circa 100 militi della Protezione civile attivi nel supporto logistico, e a 600 ragazzi e ragazze delle scuole impiegati come volontari. 

I numeri, forniti a tio.ch/20minuti dal Servizio dell'informazione e della comunicazione del Consiglio di Stato (Sic), sono la fotografia di un impegno collettivo. Ma anche di un impatto sociale importante. Gli ausiliari in particolare, precisa il Sic, vengono assunti tramite gli Uffici regionali di collocamento (Urc). «Le persone vengono selezionate in base ai profili richiesti» precisa il Servizio. «Si tratta di una procedura collaudata». 

Il personale - precisa il Dipartimento delle istituzioni - è gradualmente aumentato. In ottobre si contavano 5 ausiliari a contratto più i volontari. In novembre 20 ausiliari, in dicembre 30 ausiliari, in gennaio 50, in febbraio e marzo 80, in aprile 125, per giungere a partire da inizio maggio a 220 ausiliari a contratto. Il personale sanitario (tra cui 22 persone provenienti dagli Urc) è invece assunto con contratto a chiamata.

Una «parziale ma benvenuta boccata d'ossigeno a molte persone in disoccupazione» secondo il Consigliere di Stato Norman Gobbi, che in un comunicato commenta i dati con soddisfazione. «In mesi difficili sotto l’aspetto occupazionale per le conseguenze della pandemia, diversi disoccupati hanno trovato in questo modo nuove occasioni di lavoro».

Certo, non è un lavoro per sempre. Gli ausiliari sono assunti con contratti a termine, mensili o bimensili: con gli allentamenti e l'estate è possibile, quindi, che torneranno nelle file della disoccupazione. Pronti per essere richiamati (ma forse non c'è da augurarselo) con la prossima ondata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
10 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
11 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
12 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
15 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
20 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
21 ore
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
1 gior
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile