Immobili
Veicoli
Tipress
LUGANESE
19.05.21 - 08:060
Aggiornamento : 13:19

Funzionario comunale a luci rosse

L'inchiesta su una vicenda di pedopornografia è scattata negli scorsi mesi con il fermo e l'interrogatorio dell'uomo

Bocche cucite da parte del Ministero Pubblico e dell'autorità comunale. Oltre all'inchiesta penale, tuttora in corso, è stata aperta dal Comune un'inchiesta amministrativa

LUGANESE - Un dipendente di un Comune del Luganese è finito nei guai per una vicenda di pedopornografia. Fatti di natura privata, non professionale, per i quali l’uomo è stato fermato, negli scorsi mesi, dalla polizia cantonale e interrogato dagli inquirenti. Al fermo non è però seguito l'arresto.

Nessuno commenta l’accaduto, non il datore di lavoro e neppure il Ministero Pubblico che, da noi interpellato, non rilascia informazioni sul caso. L’epilogo della vicenda non c’è ancora - anche se le voci tra la popolazione si rincorrono sui motivi della lunga “vacanza” dell’uomo. Tra i “si dice” come causa viene citata la pedopornografia, anche se sul "pedo" c'è chi invita alla prudenza. Lo stesso Municipio, da nostre verifiche, attende le conclusioni dell’inchiesta penale nei confronti del proprio dipendente che ricopre un ruolo di responsabilità. In parallelo è stata aperta da parte dello stesso Municipio un’inchiesta amministrativa che dovrebbe chiudersi nelle prossime settimane. Il cambio di legislatura non ha infatti agevolato la presa di una decisione, per lo meno a livello professionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Pensionati del Cantone: «Decisione scandalosa»
Il Vpod promette un autunno "caldo" di proteste contro i tagli alle rendite
ROSSA (GR)
2 ore
Trovato morto un escursionista dato per disperso
L'uomo ieri non si era presentato al lavoro. È precipitato da una parete rocciosa sopra il Lagh de Calvaresc.
LAMONE
3 ore
Poliziotti sotto indagine: «Diamo massima fiducia. L'inchiesta è chiusa»
Il Municipio di Lamone e la Commissione intercomunale della Polizia del Vedeggio si esprimono sugli agenti indagati.
CANTONE/UCRAINA
5 ore
Ricostruire l'Ucraina, partendo da Lugano? «Va fatto nel modo giusto»
L'appello delle Ong svizzere al Consiglio federale: «Non decidano solo i Governi, si ascoltino le popolazioni colpite»
CANTONE
6 ore
Covid, terapie intensive vuote
È la prima volta da oltre 10 mesi. Negli ospedali ticinesi restano ricoverate 43 persone
CANTONE
9 ore
Nebbia sul frontaliere che si porta a casa l’auto della ditta
Nasce il Registro dei Veicoli Immatricolati all’Estero. Chi non si iscrive, rischia il sequestro del veicolo.
LAMONE
9 ore
Quattro poliziotti finiscono sotto indagine
Si tratta di un terzo dell'effettivo della Polizia del Vedeggio. E sarebbe coinvolto anche il vicecomandante.
CANTONE
11 ore
Il taglio record nel bosco... dopato dallo scirocco
Una notte tempestosa all'origine del primato ticinese della produzione legnosa
LOSONE
21 ore
Il "re del karaoke" insegna calcio e inglese ai ragazzini
Sfida estiva per lo showman Jimmy Smeraldi: «Abbino pallone e apprendimento della lingua. Ci divertiremo».
CANTONE
1 gior
Turisti spaventati dai lupi? «Il problema non esiste»
I lupi, contrariamente a quanto affermato da Germano Mattei, non influenzerebbero negativamente il turismo ticinese.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile