Lettore Tio/20Minuti
CANTONE
19.05.21 - 06:000

Il campo di Gravesano è confrontato con una storia assurda

Metà terreno è curata, l'altra no. Perché? Ci sarebbe in ballo una disputa tra pubblico e privato.

Il Comune, che detiene parte del sedime, lo vorrebbe acquistare tutto per riqualificarlo. Ma l'offerta lanciata agli altri proprietari sarebbe troppo bassa. E la vicenda finisce al Tram.

GRAVESANO - È una storia al limite del surreale. A Gravesano non è passato inosservato il fatto che il vecchio campo da calcio è per metà ben curato e per metà abbandonato al suo destino. Addirittura le due zone sono separate da un nastro. Alla base c'è una discussione in corso tra il Comune, che possiede parte del fondo, e un privato, che ne detiene l'altra parte. 

Spunta il ricorso – A confermarlo è il segretario comunale Graziano Cremona. «Il Comune voleva acquistare tutto il terreno. Ma l'offerta che abbiamo inoltrato è stata giudicata non consona dai proprietari privati. E così, complice un ricorso, la vicenda adesso è finita sui tavoli del Tribunale cantonale amministrativo (Tram)».

Il club sportivo se n'è andato – Cremona non nasconde un certo imbarazzo. «Le squadre dell'FC Gravesano-Bedano da circa un annetto si allenano e giocano a Bedano. Non più su quel terreno. Il club dunque ha dato disdetta. In passato si occupava della manutenzione del campo, così come lo faceva il Comune che adesso vorrebbe riqualificare il sedime». 

«Non vogliamo infiammare gli animi» – Essendoci un ricorso in ballo e non avendo trovato alcun accordo, il Comune continua dunque a curare solo la sua parte. «Non vogliamo infiammare gli animi – ammette il segretario comunale –. Finché la questione non è risolta preferiamo non più addentrarci in una proprietà privata». 

«Non è proprio un bel vedere» – Non si sa con quali tempistiche si risolverà la disputa. «Noi volevamo trovare un accordo bonale – dice Cremona –. Restiamo in attesa. Con l'arrivo della bella stagione la gente ha iniziato a notare che metà campo è curata e l'altra no. È una cosa che apparentemente non ha senso. E capiamo anche chi sostiene che esteticamente non è proprio un bel vedere. Ma i retroscena sono questi». 

TOP NEWS Ticino
CANTONE
10 ore
L'obiettivo: ri-vaccinare trentamila anziani entro Natale
Ecco la tabella di marcia delle autorità sanitarie cantonali per la somministrazione del richiamo
CANTONE
13 ore
Mortale in pista: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso contro la sentenza per l'omicidio colposo avvenuto all'aeroporto di Lodrino
BRISSAGO
14 ore
Un'intera scuola in quarantena
Le elementari in isolamento. Domani partono i test a tappeto: «Ma solo per chi vuole farli»
CANTONE
15 ore
Sono 25 i nuovi contagi in Ticino
Fortunatamente da oltre due settimane non si registrano vittime
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Casse malati: migliaia di franchi risparmiati con pochi trucchi
Mediamente i premi malattia per il 2022 sono scesi. Ma di fatto per molti aumenteranno, anche in modo marcato.
CANTONE
17 ore
I ticinesi pagheranno più cari i regali?
La carenza di materie prime preoccupa i negozianti. Federcommercio: «Situazione da non sottovalutare»
CANTONE
20 ore
Caro "cannone", a che prezzo sarai legale?
Settimana scorsa un nuovo sprint in avanti del Parlamento sulla via per la depenalizzazione della canapa.
CANTONE
20 ore
«Abbiamo dovuto nutrire le api o sarebbero morte»
Il presidente della Società Ticinese Apicoltori: «Possibile un aumento dei costi».
CANTONE
1 gior
«Mi sono aggrappata alla vita»
La vittima della sparatoria di Solduno prende la parola su Instagram
CANTONE
1 gior
«A rischio l'esistenza di molte aziende, mancano materie prime»
Le previsioni del direttore della Camera di commercio: «Speriamo che per l'estate prossima tutto si normalizzi, ma...»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile