keystone
CANTONE
14.05.21 - 14:560

Il Ticino aiuta Cuba a vaccinarsi

Inviati 10 milioni di siringhe e aghi per aiutare l'isola nella lotta alla pandemia.

L’isola, nonostante sia riuscita a produrre 4 vaccini, sta vivendo una grave crisi economica e non riesce a far fronte al materiale sanitario necessario a vaccinare l'intera popolazione.

Il governo cubano ha pianificato di vaccinare tutta la popolazione dell’isola (11,2 milioni di abitanti) entro il mese di agosto. Per poter fare ciò ha ordinato 10 milioni di siringhe e aghi per un importo totale di 800.000 euro, che saranno finanziate da mediCuba-Europa  (una ONG che ha sede in Ticino e con sezioni in 14 paesi del nostro continente), grazie anche a un contributo di 380'000 franchi concesso dall'Ambasciata svizzera all’Avana su decisione della Direzione dello Sviluppo e della Cooperazione (DSC) del Ministero degli Affari Esteri a Berna.

Come è noto, Cuba ha sviluppato ben quattro vaccini contro il Covid-19, due dei quali sono giunti alla fine della fase di valutazione clinica, cosicché il piano di vaccinazione di tutta la popolazione è partito cominciando dalle due città più grandi, l’Avana e Santiago de Cuba. Cuba è riuscita a controllare abbastanza bene la pandemia, grazie al suo sistema di salute decentralizzato e molto efficiente, ma anche con diversi periodi di lockdown molto severi.

L’isola sta vivendo però una grave crisi economica, essendosi azzerato il turismo, fonte principale degli introiti ed a seguito delle oltre 200 misure prese dall’amministrazione Trump (e non ancora abolite dal nuovo Presidente Biden).

Le autorità locali sono quindi in grosse difficoltà nel finanziare il materiale necessario per il programma di vaccinazioni. Da questa costatazione è partita la campagna di mCE, che è riuscita a raccogliere i fondi necessari.

È questa la seconda campagna lanciata da mCE, che già nella primavera dell’anno scorso con più di 600'000 euro (con un contributo di 250'000 franchi sempre dell'Ambasciata svizzera all’Avana), era riuscita ad inviare ventilatori polmonari, reagenti di laboratorio per test PCR ed altre attrezzature necessarie al processo di produzione dei vaccini a Cuba.

La campagna di mCE continua, anche perché è probabile che il sistema sanitario cubano necessiti di altri aiuti, soprattutto perché attualmente il governo dell’Avana non è in grado di assicurare l’approvvigionamento con alcuni farmaci essenziali (per esempio antibiotici), prodotti negli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
7 ore
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
9 ore
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
10 ore
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
10 ore
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
CANTONE
12 ore
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
FOTO
CANTONE
12 ore
Un expo virtuale ticinese, una prima mondiale
Ated-ICT Ticino e il partner ADVEPA hanno lanciato un progetto all'avanguardia per le aziende ticinesi
CANTONE
13 ore
La difesa: «L’imputato ha già pagato»
L’avvocato Ravi ha chiesto una condanna per omicidio colposo e la scarcerazione immediata.
FOTO
ASCONA
14 ore
New Orleans e Ascona, il gemellaggio celebrato da un'opera di street art
Realizzato da due sorelle valmaggesi, il dipinto verrà presentato questo sabato a suon di jazz e... jambalaya
CANTONE
15 ore
Ha ucciso per soldi? «Non è credibile»
Il processo per il delitto di Muralto del 9 aprile 2019 si è oggi riaperto con l’arringa difensiva
CANTONE
15 ore
Meno ricoverati e casi in Ticino, ma c'è un altro morto
Stabili i positivi, oggi 26. Non ci sono nuove quarantene di classe.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile