Tipress
CANTONE
06.05.21 - 11:560
Aggiornamento : 18:09

Pandemia: Ente ospedaliero 55 milioni in rosso

Un deficit finanziario da imputare per il 30% a costi straordinari e per il 70% alla mancata attività.

BELLINZONA - L'impatto della crisi sanitaria si fa sentire sull'Ente ospedaliero cantonale (EOC). In termini di lavoro, ma anche finanziari. Si parla, per il solo anno 2020, di una perdita complessiva di 54,6 milioni di franchi. Lo comunica l'Ente nel rapporto annuale trasmesso in data odierna.

I pazienti in cifre - Le strutture EOC hanno curato oltre 36'300 pazienti degenti, di questi quasi 2'200 affetti da Covid-19. In medicina intensiva, dove i posti letto sono stati aumentati ad 88 per rispondere all'emergenza, sono stati trattati quasi 3'500 pazienti, di cui quasi 400 affetti dal virus. I servizi di urgenza medica hanno eseguito oltre 97'000 visite e il laboratorio ha dato risposta a più di 850'500 richieste. EOC ha inoltre visto nascere 1'475 nuove vite.

Le finanze piangono - Dal punto di vista dei costi, l'effetto della crisi sanitaria è equivalso a un negativo di 46,5 milioni di CHF: il 30% di questa cifra è legato a costi straordinari e il restante 70% alla mancata attività. Dopo lo scioglimento del fondo di ammortamento, pari a 12 milioni di franchi, la perdita si attesta a 54,6 milioni. L’anno si è pertanto concluso con un margine operativo lordo (EBITDA) negativo, pari a -2% (-14,2 milioni di franchi).

L'Ente sottolinea comunque che anche se «questa situazione ha generato, per EOC come per la maggioranza degli ospedali pubblici svizzeri, un deficit finanziario, ci ha permesso di trarre importanti insegnamenti, integrati e perseguiti nella strategia ospedaliera». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
4 ore
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
CENERI
7 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente in A2 oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
1 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
2 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile