Instagram
LOCARNO
05.05.21 - 15:450
Aggiornamento : 20:28

Festino alle medie, il docente licenziato ricorre al Tram

La decisione dell'ex insegnante di storia e italiano è stata comunicata dal suo legale, l'avvocato Carlo Borradori.

Pochi giorni dopo la vicenda il Consiglio di Stato aveva deciso d'interrompere immediatamente il rapporto di lavoro con l'insegnante.

LOCARNO - Avrà degli strascichi legali il licenziamento in tronco del docente di storia e italiano delle medie 1 di Locarno che a inizio marzo si era reso protagonista di un festino a base di (tanto) alcol e (probabilmente) droga proprio presso l'istituto scolastico per il quale lavorava.

Il suo rappresentante, l'avvocato Carlo Borradori, ha infatti comunicato poco fa l'intenzione del suo assistito di ricorrere al Tribunale amministrativo cantonale (Tram) contro la decisione d'interrompere con effetto immediato il rapporto di lavoro presa lo scorso 10 marzo dal Consiglio di Stato su proposta del Decs. Una scelta che aveva fin da subito «stupito» il legale soprattutto per «la tempistica brevissima» in cui era maturata. 

La vicenda - La vicenda, ricordiamo, era letteralmente esplosa la mattina del 5 marzo, ovvero poche ore dopo la notte brava, a causa dei video postati su Instagram dal discusso influencer italiano Davide Lacerenza. In essi si potevano "apprezzare" le peripezie di un gruppo di sette persone - tutte poi fermate dalla polizia cantonale con vari capi d'imputazione - impegnato a festeggiare con (tanto) champagne presso la scuola media 1 di Locarno. Tra di loro vi era anche il docente sulla quarantina che ha aperto agli altri  festaioli le porte dell'istituto scolastico per cui lavorava.

Colto in fallo e licenziato - L'insegnante, che appare in diverse delle foto scattate e pubblicate da Lacerenza, è stato quindi riconosciuto dai vertici dell'istituto e immediatamente sospeso dal Decs che aveva definito la vicenda come «gravemente lesiva» verso l'immagine della scuola. Cinque giorni dopo, a seguito (anche) dello sdegno e delle proteste provenienti dalla politica, ecco giungere il licenziamento in tronco del docente da parte del Consiglio di Stato. Una decisione contro cui il 40enne, ora, ha deciso di ricorrere.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
don lurio 4 mesi fa su tio
Prendendo atto da commenti privi di senso , la condanna all'insegnante é più severa che quelle emanate nel mondo a un pedofilo o serial killer. Visto le foto erano tutti maggiorenni . Fargli pagare il traffico di champagne contravvenzioni e se sono stati sottoposti al controllo di stupefacenti, alccol , condannare .In caso contrario solo contravvezioni ma non licenziamento ., che in fin dei conti se va in disoccupazione paghiamo ancora noi tutti.
Tato50 4 mesi fa su tio
@don lurio Mica è andato in carcere o mi sono perso qualcosa ? Uno che viene chiamato "insegnante" dovrebbe essere il primo a dare il buon esempio e non certo aprire le porte di una scuola, in piena pandemia ( cosa che non doveva fare indipendentemente dal momento delicato ), champagne a gogò e altro, aule visitate in ogni dove non corrisponde al titolo che ha quel tipo. Al limite "ignorante" perché poteva prevedere che la faccenda aveva un seguito. Quindi, fai un lavoro dove non ti lasciano le chiavi e tacat al tram o chiedi al tuo "socio" un posto di "Insegnante" alla Bocconi (amari) ;-((
Mattiatr 4 mesi fa su tio
@don lurio Io sono per il vivere e lasciar vivere. Se ha chiesto il permesso di usare la struttura non vedo il problema, quante delle voci giustiziere sottostanti non hanno incontrato nessuno negli ultimi mesi? (ovviamente se non l'ha fatto e ha pubblicato foto sui social, bigolo lui, non sono di nostro interesse) Personalmente mi ritengo quasi intoccabile visto che dalla seconda settimana di Agosto fino a un mesetto fa non ho letteralmente incontrato nessuno familiari stretti a parte. Capisco molto bene la sua situazione, visto che a contrario di molti in questo blog non ho nemmeno il diritto di godermi ''gli anni migliori della mia vita'' quindi un po' mi fa pena questa situazione. In fondo è facile parlare quando si ha quarant'anni e il periodo post adolescenziale lo si è passato a far festa tutti i giorni. Il Ticino era già un cantone molto limitato per le attività giovanili, ora molto più che mai, è normale cercare un minimo di sfogo. (Piccola riflessione, come sarebbe ora la vita di molti se non avessero incontrato a una festa o in un bar la ragazza o il ragazzo che oggi è genitore dei suoi figli?)
Tato50 4 mesi fa su tio
@Mattiatr Per mia disgrazia "la donna dei miei sogni" l'ho incontrata oltre 40 anni fa proprio in un Bar. Non dico che son pentito ma se non entravo............ ;-))
volabas56 4 mesi fa su tio
Tranquilli che i sinistroidi un posto lo trovano ancora per questo fenomeno.
Swissraider 4 mesi fa su tio
Personalmente, quando sbaglio mi assumo le mie responsabilità. Non mi comporto con arroganza pretendendo di avere ancora ragione... specie quando il fatto è ampiamente documentato.
Hardy 4 mesi fa su tio
La voglia di condividere sui social il suo delirio gli è costata cara ed è giusto così. Se fai cose del genere almeno sii furbo. In Svizzera questo non insegnerà più, questa è una certezza. Quanto all'influencer, che si bulla coi 40 k di spumante, sarebbero stati opportuni 200 k di multa, anziché 200 franchi.
Boh! 4 mesi fa su tio
...per certi privilegiati tutto è dovuto... anche i festini sul posto di lavoro con tanto di foto orgogliosamente pubblicate sui social...
B.P.66 4 mesi fa su tio
Licenziamento in tronco!!!! Senza repliche…magari anche senza disoccupazione pagata( da noi)Beri , effettivamente un po’ di grammatica italiana …
seo56 4 mesi fa su tio
Non conosce vergogna!! A sinistra é così....
ctu67 4 mesi fa su tio
e num a pagum !!!
Booble63 4 mesi fa su tio
Certo è che come docente di italiano sarà certamente migliore del docente che lo ha insegnato a Beri.. per il prode docente penso che l’ignoranza un tempo la si celava con pudore. Oggi senza pudore la di esibisce. Cosa pena di fare? Continuare a insegnare? Quale genitore affiderebbe suo figlio ad un irresponsabile di questa caratura? Quale responsabile scolastico lo assumerebbe e si assumerebbe la responsabilità di farlo verso l’utenza e gli altri docenti? Che emigri in Italia e insegni lì. I suoi compari via social il posto glielo trovato di sicuro 😀
Beri 4 mesi fa su tio
Sì sarei in te starei dove sei che è meglio per te.... Io personalmente non accetterai mai che mio figlio venga insegnata da un docente come lei.. Sei sono un verme un cafone.... Prossima volta rifletti bene
Beri 4 mesi fa su tio
fjdj
blocknotes 4 mesi fa su tio
Dico io,,,ma un minimo di vergogna, di amor proprio.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
1 ora
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
8 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
8 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
8 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
19 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
1 gior
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
1 gior
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
1 gior
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile