tipress
CANTONE
04.05.21 - 12:370

In Ticino c'è un problema con gli immobili

I tempi di vendita sono aumentati del 60 per cento in un anno, un record in Svizzera. L'indagine di Homegate

ZURIGO/LUGANO - La domanda di case unifamiliari risulta chiaramente in calo in Ticino, almeno a giudicare dai tempi in cui un'inserzione di vendita rimane attiva: a sud delle Alpi questo periodo nel 2020 è stato di 147 giorni, un dato in fortissimo aumento rispetto all'anno prima (+60%) e che ammonta a più del triplo dei 43 giorni registrati a Zurigo.

Il valore del Ticino - insieme a quello della regione Vaud/Vallese - ha fatto schizzare verso l'alto i tempi di inserzione media in tutta la Svizzera, che sono passati da 61 a 77 giorni, emerge da un'analisi periodica semestrale (Online Home Market Analysis, OHMA) basata sugli annunci pubblicati sui principali portali online elvetici e di cui danno notizia oggi una di queste piattaforme, Homegate, e lo Swiss Real Estate Institute. Le altre sei regioni prese in considerazione dagli esperti presentano infatti tempi più brevi in rapporto al 2019.

Con i suoi 147 giorni il cantone italofono risulta anche avere i tempi di inserzione chiaramente più lunghi: al secondo posto si trova infatti Vaud-Vallese, molto staccato con 71 giorni. Seguono Ginevra (62 giorni), Svizzera nord-occidentale (61), Espace Mittelland (59), Svizzera orientale (58), Svizzera centrale (49) e Zurigo (43).

Nel 2020 sui portali web elvetici sono stati pubblicati più di 72'000 annunci relativi a case unifamiliari, mentre il tempo medio di inserzione è risultato di 77 giorni. Dal momento che il numero di annunci ha registrato una crescita solo marginale, pari al 4%, e che i tempi di inserzione sono invece aumentati di circa il 25%, secondo gli specialisti si può affermare che la domanda ha registrato un calo. Un possibile motivo è rappresentato dall'insicurezza registrata durante l'anno della pandemia, che potrebbe avere indotto molte persone a rimandare temporaneamente l'acquisto di un'abitazione. Nel 2019 la richiesta di alloggi in proprietà era infatti ancora in crescita.

Nell'anno caratterizzato dal coronavirus è stata spesso avanzata l'ipotesi secondo cui la popolazione tende sempre più ad abbandonare le città densamente popolate per spostarsi in campagna dal momento che, anche per via del telelavoro, è possibile mettere in conto tempi di spostamento più lunghi per raggiungere l'ufficio. Con riferimento al mercato delle case unifamiliari non è tuttavia stato possibile confermare questa ipotesi, affermano gli specialisti di Homegate e dello Swiss Real Estate Institute.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
10 ore
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
14 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
15 ore
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
1 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
1 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
1 gior
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
1 gior
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
1 gior
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
1 gior
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
1 gior
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile