tipress
LUGANO
03.05.21 - 11:280

«Anno segnato dalla pandemia, ma siamo cresciuti»

Tra ricoveri, sfide e cifre, ecco il rapporto dell’esercizio 2020 della Clinica Moncucco

Il Presidente del CdA Mauro Dell’Ambrogio. «Non saranno mai ringraziati abbastanza i nostri collaboratori che hanno reso possibile fare così tanto, così in fretta e così bene».

LUGANO - Un anno «segnato e monopolizzato dalla pandemia di SARS-CoV-2». Un anno con poco più di 6'700 pazienti ricoverati e più di 21'000 i casi trattati ambulatorialmente. E con un indice di gravità dei casi trattati (indice di Case Mix), aumentato in modo notevole, attestandosi a 1.261. Sono questi alcuni dei numeri snocciolati oggi durante la presentazione del bilancio d'esercizio 2020 della Clinica Luganese Moncucco.

Numeri importanti, come ci tiene a far sapere la struttura luganese che, nonostante i forti vincoli posti agli spostamenti e all’accesso alla Clinica stessa, è riuscita a garantire a 215 persone, tra le quali troviamo apprendisti, allievi nel settore sanitario, medici in formazione e collaboratori in specializzazione, l’avvio o la continuazione di un percorso di formazione.

«Tra i primi a confrontarci col virus» - «Il Ticino e la nostra struttura, sono stati tra i primissimi dopo la Cina a doversi confrontare con questo nuovo virus», ha sottolineato il Presidente del Consiglio di Amministrazione Mauro Dell’Ambrogio. «Non saranno mai ringraziati abbastanza le nostre collaboratrici e i nostri collaboratori che hanno reso possibile fare così tanto, così in fretta e così bene».

Quindi è stata ricordata la sinergia con le altre strutture sul territorio cantonale, fondamentale per affrontare la pandemia: «La perfetta intesa tra la nostra Clinica e La Carità di Locarno, sedi esclusive per la cura dei pazienti COVID-19, dimostra che professionisti giusti, al posto giusto, nel momento giusto fanno la differenza»

I primi casi svizzeri - Proprio la Moncucco ha diagnosticato e presi in cura i primi due casi in Svizzera (tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo). «E la nostra struttura e il suo personale hanno affrontato con flessibilità la conversione in Centro COVID del Cantone durante le ondate pandemiche».

Sviluppo e ricerca - Il Direttore Camponovo ricorda: «Sul fronte pandemico, nel corso del 2020 l’infrastruttura di Cure intense – anche grazie a donazioni private – è stata potenziata, ed è stato rafforzato il Pronto soccorso anticipando di un anno quanto già era stato previsto: l’apertura del servizio 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno».

Importanti sono stati anche i passi e gli investimenti compiuti nel campo del trattamento dei tumori del tratto gastrointestinale che hanno portato al rafforzamento delle competenze nel campo dell’oncologia medica, della gastroenterologia e della chirurgia viscerale. A uscire consolidati dal 2020 sono anche il trattamento delle fratture dell’anziano, grazie all’importante certificazione ottenuta, e più in generale tutta la traumatologia.

Utile vicino a 2,5 milioni di franchi - Sul fronte finanziario, i risultati del 2020 registrano un utile d’esercizio di poco inferiore ai 2.5 milioni di franchi. Questo risultato, fa sapere la Clinica, permette di distribuire, per il tramite del Fondo Coronavirus e delle due Fondazioni azioniste, «importanti finanziamenti di pubblico interesse contribuendo allo sviluppo scientifico e sociale del nostro territorio e non solo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 4 mesi fa su tio
Infatti sono pronti ad acquistare il santa Chiara.
Amir 4 mesi fa su tio
Cresciuti in altezza ...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
2 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
8 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
8 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
8 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
19 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
1 gior
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
1 gior
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
1 gior
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile