SUPSI
MENDRISIO
03.05.21 - 11:050

A Mendrisio è nato un Polo del trasparente

Si tratta di un progetto volto alla valorizzazione del patrimonio immateriale delle Processioni della Settimana Santa

MENDRISIO -  

La salvaguardia delle tele dei trasparenti e la valorizzazione del patrimonio immateriale delle Processioni della Settimana Santa di Mendrisio. Sono questi gli obiettivi di “Archi di luce: Polo del trasparente per una tradizione viva”. Si tratta di un progetto nato dalla collaborazione tra il Dipartimento ambiente costruzioni e design della SUPSI (DACD), la Città di Mendrisio e la Fondazione Processioni Storiche.

Le tappe del progetto consentiranno di approfondire i principali aspetti utili alla prospettiva di dar vita a un Polo del trasparente, che consideri sinergicamente la dimensione storico-culturale, l’esigenza d'individuazione e progettazione di un luogo fisico (futura sede), gli aspetti museografici e altre esigenze in termini di conservazione e valorizzazione del patrimonio materiale (trasparenti) e immateriale (processioni storiche) unitamente all’individuazione di strategie innovative nel campo della mediazione culturale.

La prima fase prevede una proposta di valorizzazione del comparto San Giovanni di Mendrisio, dove gli studenti di architettura, architettura d’interni e conservazione e restauro della SUPSI ideeranno un centro di competenza funzionale alle esigenze conservative ed espositive vivace e dinamico, che sappia favorire la partecipazione e la divulgazione. Verrà inoltre pianificato un progetto di allestimento per la nuova collocazione di Porta Realini in Piazza del Ponte che considererà il posizionamento della Porta, la sistemazione della Tribuna e degli elementi compositivi della Piazza.

Un’ulteriore tappa del progetto, in sinergia con il corso di laurea di comunicazione visiva e il Laboratorio di cultura visiva, propone alla Città la possibilità di attivare iniziative cross-mediali e di ri-mediazione digitale per favorire la partecipazione e la fruizione, con particolare attenzione alle nuove generazioni. Infine la creazione di una rete nazionale e internazionale di esperti a sostegno del nuovo Polo del trasparente di Mendrisio, attraverso un forum scientifico che comprenda l’organizzazione di workshop e di offerte formative, alimenterà lo sviluppo di competenze e il dialogo tra esperti del settore a favore del territorio.

Lo ricordiamo, il DACD si è di recente installato nel nuovo campus di Mendrisio.

SUPSI
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
13 ore
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
17 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
18 ore
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
1 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
1 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
1 gior
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
1 gior
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
1 gior
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
1 gior
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
1 gior
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile