Depositphotos (archivio)
NOVAGGIO
03.05.21 - 06:000

«Sto in mezzo al verde da una vita, ho 81 anni e non sono un avvelenatore»

Parla l'uomo accusato di avere intossicato una famiglia in zona agricola. La vicenda è sotto la lente del Cantone.

«Sono una persona onesta – sostiene –. E amo la natura. Non ho mai fatto trattamenti sulle mie piante con sostanze nocive o illegali. Mi sento preso di mira ingiustamente».

NOVAGGIO - Lo accusano di presunto avvelenamento causato da trattamenti fitosanitari. «Una vergogna», dice lui. La voce è di un 81enne di Agno che ha preso in gestione un terreno in zona agricola a Novaggio. E che continua ad avere problemi coi vicini. Viceversa i vicini lo attaccano a testa bassa. Proprio il capofamiglia, Simone Roncoroni, aveva raccontato a Tio/20Minuti i guai respiratori vissuti dalla sua compagna e da suo figlio, così come i problemi verificatisi con i loro animali. 

«Sono anche stato insultato» – Un vigneto, un frutteto e un orto. Diversi metri quadrati da cui partirebbe un problema che sembra non avere fine. C'è davvero un legame tra i trattamenti effettuati dall'81enne e i malesseri avvertiti dalla famiglia di Roncoroni? La vicenda è sotto la lente del Cantone, dopo diverse segnalazioni da parte della famiglia stessa. L'81enne però non ci sta a vestire i panni del cattivo. E chiede il diritto di replica. «Sono una persona onesta. Non ho mai usato sostanze fuori norma. Non l'avrei mai fatto perché sono il primo ad amare la natura. Queste accuse mi fanno soffrire, mi sento ingiustamente preso di mira, sono anche stato insultato da questa coppia».

«Loro non mi vogliono» – Ma allora da dove spuntano simili accuse? L'anziano espone la sua tesi. «Queste persone non mi vogliono come vicino. E allora si sono inventate queste storie inverosimili. Io uso solo prodotti in regola. E da qualche tempo non faccio neanche più i trattamenti per il quieto vivere. Concimo unicamente. Non vorrebbero neanche questo. È da decenni che faccio l'orto e mi occupo di piante, lo facevo già altrove. Non capisco davvero perché queste persone abbiano deciso di farmi la guerra. Io non sono preoccupato di quello che potrebbero dire le autorità. Non ho fatto niente di male, sono anche una persona molto pacifica e collaborativa».   

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
7 ore
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
10 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
14 ore
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
15 ore
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
16 ore
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
21 ore
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
21 ore
Pfizer, Moderna e l'apparenza che inganna
Il farmacista cantonale rassicura: «Un vaccino vale l'altro, come efficacia e come effetti collaterali».
LUGANO
1 gior
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
1 gior
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
1 gior
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile